Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA & POLITICA | Ascoltato dalla DDA il sindaco Andrea De Filippo. IL MOTIVO

28 / 01 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo è stato ascoltato oggi dal pubblico ministero della DDA Luigi Landolfi sulle indagini riguardanti il voto di scambio aggravato alle elezioni amministrative del 2018, con il clan Belforte.

De Filippo, iscritto nel registro degli indagati insieme ad altre sette persone, tra cui l’ex consigliera comunale Teresa Esposito ed i fratelli, ha chiesto di essere ascoltato e si è presentato accompagnato dall’avvocato difensore Mario Corsiero. Il magistrato della DDA ha già chiuso le indagini e si appresta a chiedere i rinvii a giudizio o le archiviazioni degli indagati. 

A De Filippo viene contestato l’incontro con l’imprenditore della Medigas Salvatore Esposito il quale, secondo l’accusa, avrebbe chiesto, in cambio dell’appoggio elettorale per Teresa Esposito e lo stesso sindaco, azioni “vessatorie” nei confronti di un imprenditore concorrente nella distribuzione del gas per auto. Il sindaco ha confermato l’incontro nel suo studio, organizzato tramite la mediazione dei fratelli della candidata al consiglio comunale Teresa Esposito, sorella del boss Antonio detto ‘o Sapunar, ma ha negato che vi siano stati accordi per controlli vessatori nei confronti del ‘rivale’: la questione, col suggerimento di effettuare un esposto nel caso in cui avesse rivelato anomalie, sarebbe stata affrontata fuori dall'ufficio del sindaco da altre persone. 

camorra e politica elezioni e camorra maddaloni andrea de filippo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.