Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

SCHERMAGLIE tra Colombiano e De Cristofaro. Il Sindaco: "Ha sbagliato". Il Consigliere: "Sapevano del mio disagio"

16 / 03 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L' abbandono di Luigi De Cristofaro in Consiglio Provinciale dei 'Moderati', gruppo facente capo al Consigliere Regionale Giovanni Zannini, ha infastidito e non poco il Sindaco di San Marcellino Anacleto Colombiano, che con un post su Facebook solidalizza con Zannini e striglia il consigliere comunale sottolineado come la sua elezione sia frutto non solo sua, ma della votazione dell' intera amministrazione comunale: "Zannini non perde nessun pezzo !!!!!, il Consigliere Provinciale De Cristofaro è stato eletto dall'amministrazione Colombiano, se la notizia è vera Luigi commette l'ennesimo errore, avrebbe fatto bene chiamare il gruppo che lo ha votato e condividere la scelta, questa è la politica " na cosa seria ". L'On. Zannini a San Marcellino si rafforza sempre di più, un politico e un Uomo serio e leale che sta dando tanto alla nostra Comunità, noi siamo un popolo che non dimentica. 

Non si lascia attendere la risposta del Consigliere provinciale che sempre su Facebook risponde per le rime al Sindaco: "Si chiama 'a mmiria.????????È consuetudine della persona insoddisfatta definire facili, sciocchi o immeritati, i traguardi raggiunti da chi, spesso, è semplicemente più in gamba.

E lo sfogo di De Cristofaro non termina sul social, intervistato dalla nostra redazione si percepisce la rabbia e la delusione e ribadisce: "E' vero sono stato eletto anche e non solo con i voti dell' Amministrazione Colombiano, certamente non con quelli di Zannini. Sia il Sindaco, che consiglieri e giuta, sapevano del mio disagio in seno al gruppo in Consiglio Provinciale, era un gruppo che non esisteva, non si incontrava, non si confrontava sulla linea da tenere in Provincia. Non mi sentivo rappresentato dal Capogruppo (Salvatore Martiello ndr), ognuno dei Consiglieri, compreso me, andava a briglie sciolte. Non c'era una regia. Ho chiesto una mano per risolvere il problema dando la scadenza al 15 Marzo, ed il 15 Marzo è arrivato senza affrontare e risolvere la questione. Poi, ogni qualvolta ho chiesto un confronto con il Presidente Giorgio Magliocca, lui mi rispondeva: Io parlo con Giovanni Zannini, sentiti con lui. 

Poi De Cristofaro fa un passaggio sulla sua candidatura alle Politiche:"In un' intera campagna elettorale, sebbene candidato con il centroinistra, non ho visto un mano concreta da Zannini, non mi ha affiancato nessun consigliere che mi potesse supportare.

In merito al rapporto con il Sindaco Colombiano: "Non è cambiata la mia stima nei confronti di Anacleto. Porterò avanti l' impegno preso con lui per la mia città, come ho sempre fatto e questo pomeriggio lo ribadirò anche in Consiglio Comunale. 

Oggi è previsto il Consiglio Comunale ed il chiarimento ad visum.

anacleto colombiano luigi de cristfaro san marcellino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.