Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Debiti del Comune di Capua, il consigliere Udc Buglione: ‘Antropoli in confusione, a rischio i servizi per i cittadini’

18 / 05 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Dopo aver letto le ennesime roboanti dichiarazioni rilasciate sui massmedia dal duo Ricci-Antropoli, con cui annunciavano l’ok dalla Cassa depositi e Prestiti dell’accreditamento dei fondi del decreto 35, per far fronte ai debiti nei confronti delle ditte creditrici e, se da un lato la cosa non dispiace, perché in questo modo i creditori potranno rientrare di quanto dovuto, ma purtroppo non al 100%, da un altro lato ci sono invece alcuni aspetti negativi che, come al solito fa emergere con chiarezza in quale stato confusionale si stanno muovendo gli attuali amministratori”. È la dura dichiarazione del consigliere comunale Udc di Capua, Fabio Buglione. Spiega infatti il consigliere, che l’accensione di un prestito con la Cdp comporta un ulteriore indebitamento per le casse dell’Ente, dato che solo il 90% della somma elargita verrà escluso dal patto di stabilità, con il restante 10% che andrà ad influire negativamente sui conti del Comune, il tutto, secondo Buglione, “a scapito della spesa corrente. Il flusso di denaro – continua poi il consigliere - non produrrà alcun beneficio sulla gestione corrente dell’ente, perché servirà esclusivamente per il pagamento dei creditori, mentre la gestione finanziaria corrente rimarrà invariata, nel senso che, il disavanzo di gestione riscontrato nell’ultimo rendiconto 2012 pari a circa 2,5 milioni di euro rimarrà tale con tutti i risvolti negativi che il disavanzo comporterà sulla gestione finanziaria anno 2013, in quanto si tiene conto dei residui attivi e dei residui passivi, costringendo il Comune alla più assoluta inattività e così aggravando ulteriormente le condizioni civili e sociali”. Infine una stoccata di Buglione al sindaco Carmine Antropoli sulle sue recenti dichiarazioni per la copertura dei debiti comunli: “Dalle dichiarazioni rilasciate dal sindaco, il quale afferma che tale operazione servirà a coprire il 70% dei debiti e la restante parte sarà onorata mediante altre forme di finanziamento oltre che mediante la riduzione della spesa, ci domandiamo a quale forme alternative si riferisce, forse con ulteriori vendite di beni? E di quali altri tagli si parla, se è stato dichiarato che l’ultimo bilancio di previsione è stato predisposto a capitoli zero? Forse vogliono tagliare gli stipendi ai dipendenti? Ecco come al solito si rilasciano dichiarazioni inesatte cercando di mascherare la verità che oggi è sotto gli occhi di tutti”. 
comune capua debiti cassa depositi risparmi cassa depositi risparmi carmine antropoli
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.