Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Detenuto si strozza in carcere, negati i funerali

09 / 08 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Si è strozzato mangiando un pezzo di carne. Ma per il giudice l’uomo, un 49enne detenuto nel carcere di Civitavecchia, non ha diritto ai funerali. A renderlo noto è Rita Bernardini, deputata radicale, che racconta la storia di L.D. su Radicali.it. Il 49enne, come si legge sulla nota della parlamentare, “si trovava da un mese e mezzo nel carcere di Civitavecchia proveniente da quello di Santa Maria Capua Vetere. Da quando era stato trasferito si erano interrotti i colloqui con la sorella che, morti i genitori, si era fatta carico di seguire il ragazzo;  la donna, non aveva mezzi sufficienti ad affrontare il viaggio per raggiungere Civitavecchia da un paesino della provincia di Caserta”.
Caserta Cronaca Sport Politica Politica S.M.C.V
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.