Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

DISASTRO AMBIENTALE | In cenere 500 tonnellate di rifiuti. Arriva il Ministro: "Dovranno marcire in galera"

02 / 11 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Se qualcuno pensa di farci ripiombare nell'emergenza, si sbaglia di grosso. Hanno sbagliato davvero palazzo. La camorra fa schifo, ma fanno schifo anche i colletti bianchi che speculano sulla salute delle persone. Chi fa questo, deve marcire in galera. Una sorveglianza più efficace dei siti a rischio (e di questo si parlerà fra poco in prefettura a Caserta) e poi presidio e gestione degli impianti in attesa di leggi speciali, alle quali stiamo lavorando, ma che ovviamente richiedono tempi tecnici per l'approvazione".

Non usa mezzi termini il ministro all’Ambiente Sergio Costa, in mattinata giunto a Santa Maria Capua Vetere accompagnato dal sindaco Antonio Mirra e dalla senatrice 5 Stelle Vilma Moronese, ed ha visitato l'impianto STIR ed i residui dell' incendio che ha mandato quasi tutto in cenere le 500 tonnellate di rifiuti tritovagliati destinati all' impianto di termovalorizzazione di Acerra. Alle ore 13:00 ha partecipato anche al comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza convocato dal prefetto di Caserta Raffaele Ruberto.

 

disastro ambientale incendio rifiuti santa maria capua vetere stir
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.