Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

DISSESTO BIS | E' ufficiale: nuove tasse per i cittadini. 2 voti favorevoli dai consiglieri d' opposizione

23 / 04 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carlo Marino più un pezzo della maggioranza, ha votato la delibera del dissesto-bis che aprirà quindi un altro periodo difficile per i cittadini casertani. Il Consiglio Comunale di Caserta ha approvato con 21 voti a favore, la delibera che segue la bocciatura del piano di riequilibrio da parte della Corte dei Conti ed il comune capoluogo è ufficialmente nel secondo dissesto finanziario.

I gruppi di Forza Italia e Speranza per Caserta, hanno abbandonato l’aula al momento del voto, mentre, assenti alla discussione ed al momento del voto tre esponenti della maggioranza: Antonio Ciontoli, Mimmo Guida e Filippo Mazzarella. Enzo Bove Stefano Mariano hanno votato con la maggioranza.

L’assessore al Bilancio Federico Pica, nella sua articolata relazione, ha dichiarato di essere pronto a dimettersi nel caso in cui la maggioranza lo dovesse ritenere considerando il dissesto-bis un fallimento.

Andrea Boccagna e Domenico Maietta che, a nome della maggioranza, hanno confermato la loro fiducia al professore, invitandolo ad andare avanti fino alla fine della consiliatura. Nel gruppo di Forza Italia, invece, si è fatta notare l’assenza di Alessio Dello Stritto ed Emilianna Credentino cioè dell’ala più vicina al coordinatore provinciale e consigliere regionale Gianpiero Zinzi.

Pica ha puntato l’indice contro l’amministrazione Del Gaudio sottolineando come nel primo dissesto non siano stati inseriti nove milioni di euro più altri dodici di fondi vincolati da ricostruire.

 
 
 

 

 

dissesto bis caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.