Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

RACCONTO SHOCK | Don Michele Barone pretendeva sesso orale sulla nave con le ragazze che portava a Medjugorie. LEGGI LE PAGINE DELL' ORDINANZA

25 / 02 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Mi ha costretto a praticargli un rapporto orale". E' agghiacciante il racconto di una delle vittime di don Michele Barone , il parroco del tempio di Casapesenna arrestato venerdì pomeriggio in aeroporto di rientro da un pellegrinaggio, che ha rivelato agli organi inquirenti i particolari degli incontri con il sacerdote e gli episodi di violenza sessuale di cui è stata vittima.

La ragazza aveva iniziato a frequentare il gruppo di preghiera di don Michele perché credeva che il cognato fosse impossessato dal demonio. Nel corso di un pellegrinaggio a Medjugorie, all'interno dell'albergo Medjugorie Spa - che alcuni adepti hanno rivelato essere di proprietà del prelato - "don Michele mi chiamò perché durante il viaggio in nave avevo litigato col mio ragazzo, il quale mi diceva che il prete mi guardava strano - ha spiegato la vittima - Lui si fece dare una camera diversa dalla sua, dove non alloggiava nessuno e mi invitò ad entrare nella stanza. Io, nonostante fossi combattuta e impaurita, ci andai perché avevo molto timore delle sue reazioni, visto che è una persona che credevo parlasse con santi e con demoni".

don michele barone esorcismo casapesenna maddaloni sesso
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.