Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Donne sepolte a Castel Volturno: servono altre analisi sugli scheletri. Chiesta la nomina di un antropologo

22 / 11 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


I medici che stanno eseguendo l'autopsia sulle ossa di Elisabetta Grande e della figlia Maria Belmonte, le due donne trovate morte nella villa di Castel Volturno in cui viveva il marito e padre delle due, hanno chiesto al pm Silvio Marco Guarriello della procura di Santa Maria Capua Vetere, la nomina di un antropologo forense. La richiesta partita dal collegio di medici (Barbato-Saliva-Minnini) e' stata inoltrata al pubblico ministero questa mattina. Il pm Guarriello entro due giorni dovra' decidere il nome dell'esperto di ossa che si occupera' del caso. L'antropologo forense e' colui che si occupa di analizzare i resti di scheletri presenti sulla "scena del crimine": ricostruisce l'identita' della vittima prelevando vari tipi di elementi. Il 13 novembre scorso i corpi delle donne vennero trovati in un'intercapedine della villa abitata dal medico Domenico Belmonte, ex direttore sanitario del carcere di Poggioreale. Ora Belmonte si trova in carcere con l'accusa di aver ucciso la moglie e la figlia nel 2004, anno in cui le due donne scomparvero.
Cronaca Castel Volturno castel volturno elisabetta grande elisabetta grande direttore carcere poggioreale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.