Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Droga e pizzo, nuovo colpo ai Casalesi: 47 arresti e milioni di euro sotto chiave

06 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


È in corso una vasta operazione dei Carabinieri per l'esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Napoli a carico di 47 indagati per associazione di tipo mafioso, estorsione e detenzione di armi da guerra. Le indagini, condotte dal Ros, disarticolano la nuova struttura del clan camorristico dei «Mallardo», operante a Giugliano in Campania, che a seguito della condanna all'ergastolo dei capi storici, i fratelli Giuseppe e Francesco Mallardo, si era riorganizzato sul territorio mantenendo il controllo delle attività estorsive e dei traffici di droga nell'area. Documentati rapporti con i clan «Licciardi» di Secondigliano e «Bidognetti» di Casal di Principe, con i quali erano stati costituiti un «gruppo misto» e un «direttorio» per la gestione delle attività illecite in numerosi comuni delle province di Napoli e Caserta. Sottoposti a sequestro beni immobili e mobili riconducibili al clan, del valore di diversi milioni di euro.
Cronaca Aversa Casal di Principe Maddaloni Maddaloni Sarah Scazzi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.