Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

E' morto l' ex sindaco di Grazzanise Bernardo Caianiello

04 / 04 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’ in lutto il mondo contadino e politico locale. Presso l’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, dov’era ricoverato da alcuni giorni per l’aggravarsi del suo stato di salute, si è spento, all’età di 77 anni, Bernardo Caianiello, imprenditore e politico di lungo corso di Grazzanise, molto stimato in paese per il suo spirito bonario, la profonda saggezza, il grande senso di solidarietà umana. E’ stato per tanti decenni generoso titolare della sede grazzanisana del Consorzio agrario ed amministratore comunale per molte consiliature, a partire dagli anni Sessanta e fino al 2005. Dal gennaio al luglio del 1970, a seguito dell’improvvisa morte del sindaco Giovanni Gravante, svolse anche le funzioni di primo cittadino, confermando un’impronta tipicamente pragmatica ed  ammirevole equilibrio. La notizia della sua dipartita, diffusasi rapidamente in paese, ha suscitato una vasta eco di rimpianto: innumerevoli gli agricoltori e gli allevatori grazzanisani e dei Comuni viciniori che, per tanto tempo, hanno trovato in lui un sicuro punto di riferimento per la soluzione dei più diversi problemi legati alle gestioni aziendali in anni davvero difficili. “Don Bernardo”, come tutti amabilmente lo chiamavano, era soprattutto un uomo di piacevole socialità: il suo ufficio ogni giorno si trasformava in luogo d’incontro e di discussione amichevole; di là praticamente passavano tutte le vicende, tristi e liete, della vita cittadina; e quando c’erano questioni serie da affrontare o nodi da sciogliere, si andava da lui con la certezza di trovare risposte concrete e soluzioni incoraggianti. Un vero e proprio personaggio, insomma, che oltretutto seppe distinguersi per una solare sportività: non a caso, agl’inizi degli anni Ottanta, assunse la presidenza della società e fu quella la fase dei grandi trionfi del calcio grazzanisano. L’ex consigliere provinciale Giuseppe Raimondo, nell’esprimere  il suo cordoglio, ha ricordato che Bernardo Caianiello è stato un attivo militante socialista ed autorevole membro del direttivo della locale sezione, sottolineando fra l’altro che “ha saputo affermarsi sia nella vita privata, come imprenditore, che in politica”. Di analogo parere il geometra Marcello Vaio: “Egli è nato persona perbene - ha detto l’ex sindaco - e per tutta la sua vita è stato sempre attento ai problemi del territorio e pronto a mettere pace. Telefonava perfino nelle ore notturne quando c’era un’emergenza da affrontare o qualcuno che aveva bisogno di urgente aiuto. Da rispettatissimo capogruppo consiliare della lista civica L’Unione, nel periodo 1994-97, e poi, di Progresso e Libertà, fra il 2001 e il 2005, ha interpretato il suo incarico impegnando, in qualunque circostanza, straordinarie capacità di mediazione. Lascia un ricordo incancellabile della sua testimonianza umana e politica”. Perfino l’ex sindaco Enrico Parente, che nel corso del primo mandato 2000-2005 non era tenero con i rappresentanti dell’opposizione, mostrava, durante le sedute del civico consesso, un particolare rispetto nei confronti di Bernardo Caianiello. E fu in quel periodo che egli espresse il suggerimento di intitolare una strada alla memoria dei martiri di Nassirya: un desiderio rimasto finora inappagato, come varie altre significative proposte che egli ebbe modo di avanzare e che purtroppo si sono definitivamente perdute nell’oblìo. La salma giungerà nel primissimo pomeriggio di oggi giovedì 4 aprile nella chiesa madre di Grazzanise dove, alle ore 16, sarà celebrata la liturgia funebre certamente con folta partecipazione. (rr)

comune grazzanise morto ex sindaco ex sindaco funerali
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.