Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

LA CLASSIFICA | Un Liceo casertano è il terzo migliore della Regione

09 / 11 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


 

EDUSCOPIO 2018 classifica il "Giannone" per il sesto anno consecutivo primo tra i licei classici statali della provincia e, quest'anno, terzo nella regione Campania (guadagnando tre posizioni) dopo il "Sannazzaro" e I' Umberto I" di Napoli.

Il punteggio viene assegnato per media dei voti agli esami di Stato, crediti conseguiti nel primo anno di Università, pressoché inesistente percentuale di insuccesso o dispersione scolastica e universitaria, qualità della docenza ed eccellenza degli apprendimenti, regolarità degli studi, minor tasso di tempo trascorso tra diploma, laurea e occupazione, regolarità negli studi.

Ma ulteriore straordinario dato, i punteggi del "Giannone" sono di molto superiori a quelli di blasonati licei della Lombardia come il "Panini" e il "Berchet (https://eduscopio.it) «Esiti significativamente al di sopra della media nazionale" è la formula con cui 1' INVALSI, Istituto Nazionale Valutazione Sistema scolastico, definisce il valore delle competenze degli studenti del prestigioso e antico liceo casertano. In italiano il "Giannone" consegue il punteggio di 225,2, vale a dire +13,5 rispetto alla Campania (211,7), + 10,4 rispetto all'intero Sud (214,8) e + 5,2 rispetto alla media nazionale che è 221,0. In matematica il punteggio del liceo è 212,8 cioè + 33,3 rispetto alla Campania (179,5), + 29,3 rispetto al Sud (183,5), +19,7 rispetto alla media Italia (193,1). In particolare l'indirizzo scientifico del "Giannone" conquista il livello "5", cioè il massimo, in matematica, rispetto ad un livello medio tra i12 e i13 distribuito tra Campania, Sud e Italia.

 

LA MODALITA’ DI CONFRONTO E VALUTAZIONE - Le carriere universitarie degli studenti sono state ricostruite a partire dalle informazioni contenute nella banca dati dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti universitari (ANS) del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che raccoglie i dati amministrativi ricevuti dalle segreterie di ateneo.

Lo studio considera sia gli immatricolati iscritti regolarmente, quelli cioè che hanno proseguito gli studi al livello universitario immediatamente dopo aver conseguito il diploma, che quelli “ritardatari”, che si iscrivono al massimo entro 2 anni dal conseguimento del diploma, per un totale di 707.827 studenti.

Per comparare la capacità delle scuole di preparare per gli studi universitari si sono presi in considerazione due indicatori: media dei voti conseguiti agli esami universitari, ponderata per i crediti formativi di ciascun esame per tenere conto dei diversi carichi di lavoro ad essi associati; crediti formativi universitari ottenuti, in percentuale sul totale previsto.

La ricerca di Eduscopio offre per la comparazione anche un indicatore sintetico che tiene conto al contempo della media e della percentuale di crediti conseguiti: l’Indice FGA. L’Indice FGA riporta i due indicatori sulla stessa scala (da 0 a 100) e dà loro lo stesso peso (50%/50%).

LE MIGLIORI SCUOLE CASERTANE – Chi svetta quindi tra i licei della provincia? Il Classico è ancora una volta terreno di conquista del ‘Giannone’ di Caserta, primo per il sesto anno consecutivo e terzo a livello regionale. Sul podio il liceo ‘Foscolo’ di Teano e il ‘Nevio’ di Santa Maria Capua Vetere. Tra i licei ad indirizzio Linguistico si conferma il primato del ‘Don Gnocchi’ di Maddaloni, seguito dal ‘Pizzi’ di Capua e dallo ‘Jommelli’ di Aversa. Il ‘Pizzi’ di Capua è anche il miglior liceo Scientifico della provincia, superando ancora una volta il ‘Diaz’ del Capoluogo, e si piazza al terzo posto a livello regionale.

 

 
EDUSCOPIO 2018
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.