Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Ekspo – Bring The Funk Back ! ft. Breakstarr & DJ 2Phast

07 / 04 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Esce il 1° Aprile Bring the Funk Back !, il primo pezzo da solista di Ekspo, nome tra i piu? altisonanti della scena Hip Hop napoletana, alla cui nascita ha contribuito da giovanissimo, come membro dei 13 Bastardi e poi di Sangue Mostro. Le loro rime, da decenni, risuonano nei vicoli partenopei, cosi? tristemente silenziosi in questi giorni.

Il pezzo nasce nell’ambito di KINGO, progetto poliedrico ideato dagli artisti Parni e Kaf con l’obiettivo di dar vita a performance multidisciplinari, un mash up di street art, djing e under- ground music. Un laboratorio eclettico che ha prodotto il video a corredo del singolo. KINGO e? un alieno dall’aspetto scimmiesco al quale e? affidato il compito di riportare sul piane- ta Terra il Funk: la metafora di un reale analogico, sensoriale, privo di screen virtuali a filtrare le interazioni umane.

Un’allegoria melodica che denuncia la dematerializzazione non solo della musica, e del Funk come genere, ma soprattutto la deriva digitale del vissuto umano, con tutte le sue componenti emotive.

Si allude all’omologazione generata dai social media che promette- vano la connessione universale per esaltare individui e soggettivita?, ma che ben presto, median- te la moneta di scambio di like ed impression, hanno reso “tutti virtuali, tutti uguali”. Kingo produce le immagini e il videoclip di questa traccia dalle atmosfere apocalittiche.

I beats acidi di Breakstarr e DJ 2Phast, partner in crime di Ekspo, annunciano la venuta di dischi alieni, all’alba di un’imminente catastrofe, che l’autore profetizza, poiche? il testo e? ben antecedente alla recente crisi mondiale, ma quanto mai attuale.Ekspo ha tenuto per mesi queste lyrics nel cassetto, scegliendo, non a caso, un momento epocale al quale consegnare la sua prima esperienza da solista.

Bring the Funk Back e? una presa di coscienza dell’autore dall’alto di una carriera decennale come militante della cultura Hip Hop. Il cammeo allo scomparso ed amatissimo Professor Bellavista e? un omaggio nostalgico ad una napoletanita? romantica, di cui c’e? bisogno piu? che mai: “A volte penso addirittura che Napoli possa essere ancora l'ultima speranza che resta alla razza umana” recitava De Crescenzo.

E allora che il Funk torni a vibrare nelle notti dei club. Bring the Funk Back – Save the Funk

musica hip hop
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.