Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Elezioni a Casal di Principe, il progetto di Elisabetta Corvino: ‘Ecco il mio piano per risanare l’ambiente’

12 / 05 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Un programma elettorale che si rispetti non può avere efficacia e credibilità se prescinde dal problema ambientale. Ancor più importante e determinante  lo diventa se si tratta di un comune come Casal di Principe. Il nostro piano di recupero del territorio è ricco di idee e progetti. Sappiamo tutti che è dura e lunga la strada ma sono decisa e convinta di voler risanare e riqualificare il mio paese. Impiegherei forza, volontà e energia ma sarebbe uno dei primi obiettivi da raggiungere ”. Queste le parole con cui Elisabetta Corvino, candidata alla fascia tricolore di Casal di Principe, esprime il suo pensiero in merito al problema ambientale che ormai da mesi ha portato la città nell’occhio del mirino di istituzioni, mass media e non solo.  Innanzitutto  il progetto ambiente di Corvino prevede la bonifica del territorio con mappatura dei siti inquinati e la costituzione della prima sezione comunale delle Guardie Ambientali d’Italia (GADIT), al fine di vigilare sul rispetto delle leggi e dei regolamenti a tutela dell'ambiente. In programma inoltre: la nascita di un centro di raccolta per rifiuti ingombranti o di difficile smaltimento; allestimento di aree di accoglienza per cani per contrastare il fenomeno del randagismo anche attraverso l’utilizzo di beni confiscati;  monitoraggio continuo della qualità dell’aria, dell’acqua e del suolo; piano di installazione dei pannelli fotovoltaici negli impianti sportivi e sugli edifici di proprietà del Comune; incentivi per aumentare la raccolta differenziata; promozione di iniziative imprenditoriali che consentono la “compravendita” di rifiuti differenziati.
casal di principe elezioni elisabetta corvino ambiente ambiente risanamento
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.