Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Elezioni Pdl, Berlusconi capolista al Senato in Campania con Nitto Palma e Cosentino. Camera, in bilico Landolfi

14 / 01 / 2013

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Pdl ancora in alto mare per la definizione delle liste. Sono giornate di contatti frenetici e trattative serrate in via dell'Umilta', dove Denis Verdini e Angelino Alfano, stanno analizzando i vari nomi spendibili per la sfida del 2013. I riflettori restano puntati sulla Campania, considerata strategica per tentare la 'rimonta'. E infatti l'unica certezza e' Silvio Berlusconi capolista al Senato. Mentre al secondo posto ci sarebbe l'ex Guardasigilli, Francesco Nitto Palma. Quanto agli altri nomi in 'graduatoria', bisognera' aspettare ancora. Decisiva sulla presenza degli 'indagati' potrebbe essere la riunione di questa sera del coordinamento nazionale, confermata da Nitto Palma. Dopodiche', spiegano, l'ultima parola spettera' al Cavaliere. Secondo le ultime indiscrezioni raccolte in Transatlantico, a Montecitorio, nonostante le polemiche legate ai vari procedimenti penali a suo carico e il braccio di ferro con il governatore Stefano Caldoro (che ha chiesto all'ex sottosegretario all'Economia di fare un passo indietro), Nicola Cosentino resiste e potrebbe spuntarla (correndo per palazzo Madama al terzo posto). Con lui ci sarebbe anche Alessandra Mussolini (in quarta posizione) e l'ex presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro. Potrebbero essere confermati sempre al Senato Giuseppe Esposito, Raffaele Lauro e Cosimo Sibilia. Per la Camera, capolista in Campania 2 ci sarebbe l'ex ministro Mara Carfagna, seguita da Nunzia De Girolamo. Sarebbero poi riconfermati Paolo Russo e Amedeo Laboccetta (Campania 1). Secondo le ultime indiscrezioni, sarebbero a rischio Marco Milanese (Campania 2) e Alfonso Papa. In bilico anche la posizione di Mario Landolfi
elezioni politiche pdl senato campania campania cosentino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.