Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Elezioni, una lettera firmata da 104 dirigenti del Pd Caserta per chiedere la candidatura di Caputo alla Camera

17 / 01 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il presunto reato contestato a Nicola Caputo e per il quale lo stesso ha già fornito chiarimenti ai Pm e all’organismo di garanzia del Partito non rientra nei casi previsti dal Codice Etico come ostativo della candidatura al Parlamento”. Inizia così la lettera firmata da 104 esponenti del Pd di Caserta (tra sindaci, assessori, consiglieri comunali, coordinatori e dirigenti di partito) inviata al segretario nazionale Pierluigi Bersani con la quale si chiede la conferma del quarto posto alla Camera per il consigliere regionale casertano indagato per i rimborsi truffa in Regione Campania. “E’ assolutamente vitale – continua la lettera aperta - in questa fase andare a fondo ed essere rigorosi ma senza cedere ad eccessi al limite del giustizialismo. In ogni caso, in nessun modo si può non tenere conto di quel patto di lealtà interna che è il codice etico del Partito Democratico”. E continua: “La candidatura al Parlamento di Nicola Caputo (già Consigliere regionale e Presidente della Commissione Regionale Trasparenza) nasce dalla volontà di continuare a percorrere all'interno delle istituzioni un cammino di legalità, trasparenza e di impegno per Terra di Lavoro. Tale cammino non può essere ostacolato da elementi spuri ed estranei - il riferimento %u0117 alla circostanza relativa alle presunte irregolarità nei rimborsi per l'attivitá  di comunicazione istituzionale, peraltro già chiarite nelle competenti sedi - in quanto il percorso da Nicola Caputo intrapreso, ormai da una intera vita, non gli appartiene se non come strumento doveroso e servente le esigenze  di una collettività e di un territorio nei confronti del quale si pregia di rappresentare un riferimento reale e costante, come gli importanti risultati elettorali , sempre ottenuti, testimoniano. Sarebbe inoltre ben strano vanificare il brillantissimo risultato registrato alle primarie che ha visto una mobilitazione entusiastica di migliaia di militanti e amministratori del Pd evidenziando una disparitá di trattamento, in dispregio al codice etico del partito, rispetto ad altri candidati condannati o rinviati a giudizio. Se di opportunitá politica si deve parlare, l'opportunitá da cogliere é solo quella di non buttare all'aria anni di lavoro su un territorio difficile come quello della provincia di Caserta Candidare Nicola Caputo é l'unica possibilitá per arginare lo strapotere del centrodestra e, perché no, invertire quella tendenza che vede da troppo tempo il centrosinistra soccombente. A questo punto il segretario Bersani deve garantire che le misure prese dal Partito in questa fase delicatissima non infrangano i principi contenuti nel Codice Etico che ci siamo dati, impedendo ad un uomo come Nicola Caputo di accedere ad una candidatura che si è guadagnato sul campo, senza essere certi che accuse o sospetti abbiano un loro fondamento”. La lettera è stata firmata, tra gli altri, da Ludovico Feole (segretario provinciale del Pd Caserta); Arcangelo Correra (presidente provinciale Pd Caserta); Rosida Baia (coordinamento donne Pd provinciale di Caserta); Dionigi Magliulo (sindaco di Villa di Briano); Vincenzo Cappello (sindaco di Piedimonte Matese); Carmine Aurilio (sindaco di Formicola); Antonio Papa (sindaco di Santa Maria la Fossa); Rocco Landi (sindaco di Valle Agricola); Mario Lanzone (sindaco di Ailano); Ermanno Masiello (sindaco di Raviscanina); Piero Cappello (presidente Consorzio Asi Caserta); Pasquale Di Biasio (presidente del Consorzio Idrico di Caserta); Nicola Cinque (sub commissario Iacp di Caserta); Fabrizio Pepe (presidente della Comunità Montana del Matese); Marisa Di Sorbo (componente della direzione provinciale Pd Caserta); Pasquale Fiorenzano (presidente provinciale Giovani democratici). 
elezioni politiche nicola caputo candidatura lettera lettera caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.