Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Elezioni, Dello Vicario al 'matrimonio' delle civiche lancia un messaggio a Forza Italia: "Siamo autonomi"

27 / 01 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Noi non vogliamo vincere, ma governare". Questa è stata l’esclamazione più forte fatta da Domenico Palmieri durante la conferenza tenutasi oggi ad Aversa. Sono ormai giorni che si parla della “mossa a sorpresa” nel centrodestra e per tale motivo lo stesso Palmieri della lista “Ora”, Gino della Valle della lista “Giù le mani da Aversa”, Luigi Menale del “Movimento di legalità”, Francesco Cirillo, Marco Balato della lista “Aversa libera” e l’ex vice presidente della Provincia Gianpaolo dello Vicario, si sono riuniti dopo diversi incontri, a mostrare il loro progetto dell’Unione delle liste civiche. Il loro comune obiettivo pare proprio quello di salvare una città che nonostante la sua bella storia stia vivendo una situazione poco felice, Aversa. Il progetto, come afferma Della Valle che si professa orgoglioso e felice di questa nuova iniziativa, si presenta “come una novità, che non è legata alle segreterie provinciali, una novità che si vuole svincolare da logiche e personaggi avvezzi ad altro e non ad Aversa. Giù le mani da Aversa, è sicuramente sintomatico come slogan ed è proprio questo il suo fine ultimo, cioè estirpare la città da certe situazioni che vanno a sfavore del suo bene”. Continua Palmieri affermando che la loro unione “si preoccupa esclusivamente degli interessi della città. Vogliamo una nuova era affrontando i problemi della città partendo dal basso, dal popolo. Noi vogliamo portare Aversa alla semplice normalità e operare solo successivamente ai suoi contorni". Menale a tal proposito aggiunge: "Auspichiamo un futuro diverso. Noi amiamo Aversa e vogliamo dare solo risposte concrete ai nostri cittadini”. Sicuramente lampante è stata l’osservazione fatta dall’Ingegnere Balato il quale confida in una sinergia tra il Comune e le due Università di Aversa. Gianpaolo Dello Vicario ha affermato: "Il nostro è un matrimonio con un progetto prima sociale e poi politico”, aggiunge poi che il loro, nonostante sia aperto a qualunque partito come ricorda anche Cirillo, sia un movimento del tutto “autonomo” (un chiaro messaggio a Forza Italia, partito col quale adesso andranno a trattare per evitare la candidatura di Enrico De Cristofaro). Inoltre anticipatamente si svelano alcuni dei cinque punti del programma come quello che concerne il mercato ortofrutticolo che va spostato dal suo “sito” e fare della zona che attualmente occupa un parcheggio. A questo si aggiunge anche il punto della mobilità sostenibile e anche lo spazzamento degli orari della città. Al termine della conferenza prende parola Simeone della Balena Bianca il quale crede in questo nuovo progetto e afferma calorosamente “Noi ci mettiamo il cuore”. (Carla Caputo)

aversa elezioni dello vicario unione civiche forza italia autonomi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.