Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Elezioni ad Aversa, in 4 per le primarie del Pd. Si cerca di bloccare 2 'ex sagliocchiani'

26 / 11 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il Partito democratico di Aversa prova a giocare d'anticipo in vista delle elezioni della prossima primavera. Questa sera è in programma una riunione nel corso della quale si discuterà della possibilità (a questo punto quasi certezza) di svolgimento delle primarie a marzo, così come chiesto dal premier Matteo Renzi. Un problema non da poco per chi, come l'ex consigliere Marco Villano, stava lavorando sulla sua candidatura a sindaco e che ora si ritrova un altro step da superare. Non solo. Perché i contendenti rischiano di essere tanti. A partire da Salvino Cella, già sfidante di Giuseppe Sagliocco nel 2012, che alle ultime regionali ha fatto un'ottima figura, raccogliendo oltre duemila voti con la lista Campania Libera. Ma al gruppo si potrebbero aggiungere anche Rosario Capasso e Paolo Santulli. Il primo sembra in fase di allontanamento decisivo dall'ex sindaco Giuseppe Sagliocco e sta cercando di avvicinarsi al Pd dopo aver appoggiato apertamente alle ultime elezioni regionali Stefano Graziano. Santulli, invece, si sta avvicinando all'Udc che oggi siede al tavolo del centrosinistra e quindi potrebbe partecipare a pieno titolo alle primarie. Per tentare di frenare queste ultime due candidature, il Pd sta ragionando sull'opportunità di mettere dei paletti sui partecipanti alle primarie, come ad esempio il fatto di essere stati in maggioranza col sindaco nell'ultima consiliatura. Ma, alla fine, molto dipenderà anche dalla guerra in atto a livello provinciale nei Democrat.

aversa elezioni paolo santulli rosario capasso primarie partito democratico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.