Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ELEZIONI CASERTA La carica dei 700 candidati: 'usato sicuro' per Marino e Ventre. Il focus sulle liste

07 / 05 / 2016

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Otto aspiranti sindaci, con 23 liste per un totale di circa 700 candidati al consiglio comunale: sono questi i numeri delle elezioni amministrative di Caserta che oggi hanno preso ufficialmente il via con la consegna delle liste (LEGGI QUI TUTTI I NOMI). A fare la parte da leone è stato Carlo Marino che avrà al suo fianco il Pd, Caserta Popolare, Insieme per Carlo Marino, Centro Democratico, Democratici per Caserta, Energie Casertane, Verdi Pro Caserta, Sud Indipendente, Terra Libera. Segue Riccardo Ventre spalleggiato da Forza Italia, Fratelli d'Italia, Primavera Casertana e Caserta nel Cuore; con 3 liste c'è l'ex presidente del consiglio comunale Gianfausto Iarrobino (Quarto Polo, Caserta Kest'è e Caserta in Comune); due liste per Francesco Apperti (Speranza e Mo' c'è Speranza); una a testa per l'ex assessore Nello Spirito (Uniti per Caserta), Enzo Bove (Città Futura), Luigi Cobianchi (Caserta libera), Enrico Trapassi (Noi con Salvini).

Facendo un focus sulle liste, nel Pd si è candidata l'ex segretaria Cira Napoletano, l'ex consigliere Gianni Comunale ed anche il neo vice segretario Enzo Battarra che con Andrea Boccagna (anche lui candidato) avevano presentato (e poi ritirato) la candidatura alle Primarie d marzo. Nella lista dei Democrat ha trovato spazio anche Antonio Ciontoli, tornato a casa dopo il passaggio nell'Udc con Zinzi. Un altro ex fedelissimo del consigliere regionale Gianpiero Zinzi, Emiliano Casale, ha trovato invece spazio in Centro Democratico dove si è candidato anche l'ex assessore di Del Gaudio Massimo Russo, la sorella di Pasquale Corvino, Giovanna Maietta ed Antonio Di Lella. Nei Verdi Pro Caserta con Edgardo Ursomando ha trovato spazio anche Elena Starace, attrice di Gomorra. In Caserta Popolare hanno trovato spazio gli ex consiglieri di centrodestra Pasquale Antonucci e Lorenzo Gentile, mentre Democratici per Caserta ha candidato Filippo Mazzarella, Mimmo Maietta, Donato Tenga e Francesco Santonastaso. Nel gruppo di Energie Caserta, oltre all'avvocato Vincenzo Iorio, c'è anche Cettina Laudando e l'ex consigliere comunale Domenico Guida.

Un solo ex amministratore è invece presente nella lista di Nello Spirito (Giuseppe Canzano, assessori ai tempi di Falco), mentre tutte facce nuove hanno presentato sia Enzo Bove che Luigi Cobianchi oltre che Enrico Trapassi e Gianfausto Iarrobino. Qualche faccia conosciuta c'è invece nelle liste di Apperti, dove ritrovino l'ex consigliera Norma Naim e trovano spazio anche Celestino Sarnelli (ex proprietario del bar in via San Carlo), l'avvocato Antonello Fabrocile ed alcuni attivisti vicini anche al Movimento 5 Stelle prima che venisse cassara la lista, oltre ad alcuni comunisti come Maria Emilia Cunti e Roberto Di Martino.

Riccardo Ventre, invece, non ha badato all'utilizzo dei candidati 'usato sicuro'. Così nella lista di Forza Italia troviamo Massimiliano Marzo, Pasquale Napoletano, Donato Affinito, mentre in Primavera Casertana c'è Rosaria Solofrano, Emilio Caterino, Antonio De Crescenzo, Roberto Desiderio e Nicoletta Pomposo oltre all'ex assessore provinciale (ai tempi proprio di Ventre presidente) Angelina Cuccaro, con la novità di Francesco Nittoli. Fratelli d'Italia ha messo in piedi una lista inglobando Movimento Popolare, dove trovano spazio Luigi Bologna, Finizio Di Tommaso, Stefano Mariano e Ferdinando Piscitelli. Nella lista di Zinzi è finito Nicola Garofalo che dovrà vedersela col fedelissimo di Zinzi Giuseppe Cuscunà, Daniela Dello Buono, Paolo Farina e Rino Zullo.e

caserta elezioni liste candidati nomi focus
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.