Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

VERSO LE COMUNALI | Al via il totosindaco: ecco i primi nomi dei "papabili"

21 / 02 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Paolo SantulliAugusto BiscegliaNicla VirgilioGianpaolo Dello Vicario. Sono questi i primi nomi che entrano nel totosindaco in vista delle prossime amministrative del 26 maggio. Intanto, già diversi di questi si sono addirittura già attivati avviando una campagna elettorale.

Poi c'è già in campo lo stesso sindaco uscente Enrico De Cristofaro. C’è, anche, chi ha scomodato anche Mimmo Ciaramella, l’unico negli ultimi venti anni a riuscire ad amministrare per un decennio senza particolari problemi, ma il diretto interessato ha tenuto a precisare di non avere alcuna intenzione a scendere nuovamente in campo, quale che siano gli scenari.

Intanto i nove ex consiglieri comunali (Villano, Dello Vicario, Sanutlli, Maria Grazia MazzoniNicla VirgilioCarmine PalmieroFrancesco SaglioccoElena Caterino e Alfonso Golia) che, insieme a quattro della maggioranza (Michele GalluccioMimmo PalmieriGiovanni Innocenti e Mario Tozzi) hanno mandato a casa De Cristofaro rompono il silenzio e spiegano i motivi della loro scelta.

«Con un atto di dignità e coraggio – affermano – abbiamo deciso di rassegnare le dimissioni da consiglieri comunali per mettere fine ad una delle peggiori amministrazioni che la città abbia mai avuto. Abbiamo messo fine a due anni e mezzo di inerzia. Un esecutivo che ha tradito gli elettori e le promesse fatte in campagna elettorale, nonché indifferente al declino della città. Per oltre due anni abbiamo provato a fare proposte per svegliare il sindaco dal letargo, ma sono state sempre sistematicamente e pregiudizialmente bocciate». «Contemporaneamente, – continua la nota sottoscritta dai nove rappresentanti di quella che era l’opposizione – la vivibilità cittadina è peggiorata. L’unica preoccupazione del sindaco è diventata la difesa di una parte, sempre più minoritaria, di quella coalizione che ha contribuito a eleggerlo, imbarcando anche un pezzo di opposizione offrendo in cambio assessorati. Un gioco di poltrone continuo, sottraendosi a qualsiasi tipo di confronto su programmi e interventi da porre in essere per rilanciare Aversa».

A loro risponde l’ex vicesindaco Michele Ronza che, dopo aver ringraziato De Cristofaro, i colleghi della giunta e i dirigenti comunali, lancia una bordata ai suoi ex amici di cordata: «Nonostante non possa ringraziare gli ex tre consiglieri di maggioranza più un quarto definito neutro, che hanno determinato la caduta dell’Amministrazione, devo evidenziare che mi hanno fatto comprendere come gli interessi personali (per alcuni) vanno oltre ogni cosa anche quella che poteva definirsi stima e rispetto; questo è stato un attentato alla mia persona e di questo non transigerò nel futuro a qualsiasi titolo».

 

elezioni comunali aversa sindaco
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.