Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Razzano: mai più antenne per la telefonia vicino alle case

17 / 05 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


«Mai più antenne e ripetitori per la telefonia vicino alle case». A garantirlo è Giuseppe Razzano, candidato sindaco del centrosinistra che, sulle questioni ambientali ha intenzione di assumere provvedimenti netti a tutela della salute dei cittadini. «Tra i primi atti da sindaco ci sarà una ricognizione con l’Asl per verificare l’emissione delle onde degli impianti attualmente presenti sul territorio con la possibilità di delocalizzare in aree più adatte quei ripetitori che, eventualmente, dovessero risultare inquinanti – ha specificato Razzano – ma, il nostro obiettivo è quello di dare una regolamentazione anche per il futuro, individuando già delle aree dove poter fare installare delle nuove antenne qualora dovessero pervenire delle richieste al Comune». Razzano pensa a degli spazi di proprietà dell’ente in modo non solo di salvaguardare la salute pubblica, ma anche di creare delle entrate per l’amministrazione. «L’area vicino al palazzetto dello sport e quella della rotonda all’incrocio “giardinetti” in direzione Santa Maria a Vico rappresentano gli spazi individuati da una vecchia delibera, per poter ospitare nuove antenne – ha sottolineato il candidato sindaco – in entrambi i casi ci troviamo in luoghi aperti e sufficientemente lontani dagli abitati. Ma è chiaro che questo provvedimento va rivisto sia in funzione della portata degli impianti, sia per verificare se a distanza di anni si sono realizzati degli insediamenti autorizzati. Insomma sarà nostra intenzione prima realizzare una mappatura delle fonti di inquinamento e poi regimentare sia le fonti già esistenti, che eventuali nuove richieste. Il progresso non si può fermare, ma non può essere a discapito della salute dei miei cittadini».

maddaloni peppe razzano elezioni antenne telefonia case
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.