Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ELEZIONI 4 liste esclusi, 19 candidati fuori per la legge Severino nel casertano

09 / 05 / 2016

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


In seguito alla disposizione del Prefetto di Caserta, Arturo De Felice, che ha inteso garantire il necessario rigore nell’esame delle candidature alle consultazioni amministrative del 5 giugno i Presidenti delle quindici Commissioni e Sottocommissioni Elettorali Circondariali interessate, hanno acquisito, grazie alla collaborazione delle Procure della Repubblica interessate, i certificati del casellario giudiziale di ciascun candidato, al fine di accertare l’insussistenza delle cause di incandidabilità previste c.d. Legge Severino.  A seguito dei controlli effettuati, le Commissioni hanno ricusato ben 19 candidati alla carica di consigliere comunale (anche a Caserta, Aversa, Marcianise e San Potito). È, infatti, risultata nei confronti degli stessi, che pure avevano sottoscritto apposita autocertificazione attestante insussistenza delle cause di incandidabilità di cui alla citata norma, la presenza di sentenze di condanna definitiva per i reati di cui all’art. 10. Di quanto sopra, la relativa documentazione verrà trasmessa alle competenti Procure della Repubblica, per il seguito del caso.  Inoltre, le Commissioni e le Sottocommissioni hanno escluso, per irregolarità procedimentali,  due liste di candidati a consigliere nel comune di Marcianise,  ed una, rispettivamente, nei comuni di Capua,  San Pietro Infine e Mignano Monte Lungo.

caserta elezioni esclusi incandidabilita aversa marcianise
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.