Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Elezioni. Rino Capitelli si siede tra le persone al rione Iacp durante il comizio

30 / 05 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Grande affluenza e partecipazione al comizio del candidato sindaco di Santa Maria Capua Vetere, Rino Capitelli, nel rione Iacp. Capitelli durante la sua campagna elettorale ha deciso di fermarsi nelle periferie per parlare direttamente e apertamente alla gente e dopo essere stato nel rione Sant'Andrea, altra zona periferica della città del Foro, ieri sera è sceso in piazza nel rione Iacp per discutere delle problematiche che le persone del posto riscontrano ogni giorno. A moderare l'incontro dal palco Vittorio Di Benedetto, che ha brevemente esposto ai cittadini le motivazioni che lo hanno spinto a stare dalla parte di Capitelli, in primis l'onestà e la voglia di cambiare, di rompere col sistema. 

Il primo a salire sul palco è stato Francesco Cristillo, candidato al consiglio comunale nella lista 'Movimento delle Libertà' a sostegno di Rino Capitelli. Cristillo è nato e cresciuto nel rione Iacp e di conseguenza conosce molto bene i problemi del rione in quanto li ha vissuti in prima persona. "Ci hanno tolto tutto – ha dichiarato Cristillo – le scuole, i servizi, i trasporti. L'unica cosa che ci hanno lasciato è la chiesa, non permettiamo che ci tolgano anche quella, votando le solite persone della vecchia amministrazione che sono candidate con gli altri candidati sindaci in liste civiche. Sono le stesse persone che amministrano da anni e che hanno permesso che al rione fosse tolto tutto, facendolo cadere nel più totale degrado, per questo vi invito a votare il cambiamento e cioè Rino Capitelli".

In seguito a salire sul palco è stato proprio il candidato sindaco Rino Capitelli, che si è seduto tra la gente per discutere delle problematiche della città. "Non accontentatevi degli aiuti che vi vengono dati solo durante il periodo della campagna elettorale – ha dichiarato Rino – pensate al dopo, a dare futuro ai vostri figli, ad assicurarvi che abbiano tutto ciò di cui hanno bisogno. Non credete a chi vi illude, promettendovi dei posti di lavoro, che al momento non ci sono e rappresentano dunque un mero strumento dei candidati, che giocano sulle vostre difficoltà, per assicurarsi il voto. I posti di lavoro a Santa Maria Capua Vetere, bisogna crearli, e chi meglio di un imprenditore può farlo? Sono dalla parte di tutti voi, dei commercianti, degli artigiani, che vivono un periodo di crisi economica, martoriati dalle tasse, perché in primis anche io vivo tutti i vostri problemi e sono seriamente intenzionato a risolverli. Dunque se sostenete la candidatura a sindaco di Rino Capitelli state sostenendo voi stessi, e i vostri bisogni. Qualora dovessi essere eletto io non sarò il "signor sindaco", ma sarò uno di voi, che come adesso, scenderà nei quartieri, tra la gente ad ascoltare i vostri problemi. Ad esempio mi attrezzerò per tagliare le erbacce, senza alcuno indugio, con una squadra di ragazzi, è un problema che va risolto prima possibile. 

Infine sul palco è salito Dino Capitelli, candidato al consiglio comunale nella lista 'Forza S.Maria C.V.' a sostegno di Rino Capitelli. "Sono stato in minoranza al consiglio comunale – ha dichiarato Dino – ma non potevo fare nulla, ero da solo, ho bisogno di altri consiglieri che mi sostengano. Sono stati spesi più di un milione di euro per le commissioni, io ho provato ad oppormi ma nel momento in cui ho visto che maggioranza e opposizione andavano insieme, ho capito che la mia voce sarebbe rimasta inascoltata, per questo ho deciso di ricandidarmi con mio fratello Rino come sindaco. Non abbiamo nulla da guadagnare, siamo dei lavoratori che sanno cosa vuol dire avere dei dipendenti che ogni mese portano lo stipendio a casa per sostenere le proprie famiglie. Questo dovete poter farlo anche voi".

santa maria capua vetere rino capitelli candidato sindaco rione iacp
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.