Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ADDIO EMANUELE | Gli eroi sono tutti giovani e belli

07 / 11 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Gli eroi son tutti giovani e belli. Non avrà strade né piazze Emanuele Reali, perché è 'solo' l’ennesima vittima di una guerra combattuta tutti i giorni, quella silenziosa contro il crimine. E perché, anche se qui lo scriviamo quattro volte, il suo nome a breve non lo ricorderà nessuno. Per noi però Emanuele Reali, Vice Brigadiere dei Carabinieri, sarà eternamente giovane e bello. Sarà per sempre un EROE.

Emanuele Reali, 34 anni, in forza al nucleo radiomobile di Caserta, ieri sera mentre inseguiva un ladro è stato travolto da un treno in arrivo alla stazione di Caserta. Sposato con due figli, abitava a Bellona. L’inseguimento è iniziato dopo che una banda di ladri ha assaltato diverse case nella zona residenziale della città. Due balordi sono stati intercettati e fermati, gli altri sono scappati. Uno di loro è riuscito a fuggire sui binari dove il brigadiere lo ha inseguito; a quel punto é sopraggiunto il convoglio che ha centrato il militare uccidendolo sul colpo.

È partita da subito la caccia all'uomo in tutta la Regione. I carabinieri sono sulle tracce del membro della banda di ladri che, scappando, ha spinto il vice brigadiere a scavalcare il muro della ferrovia alle spalle di via Trento, venendo investito dal treno in corsa. 

Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Non è escluso che il fuggitivo possa essere un membro della banda che aveva agito proprio in questi giorni tra Caserta e San Nicola la Strada.

E l'arma dei Carabinieri ricorda con un post il gesto eroico del militare.

 

 

 

Emanuele Reali carabinieri morto stazione caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.