Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Emergenza cani randagi a San Felice, l’opposizione tuona: ‘Il Comune aspetta l’incidente’

15 / 03 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Da circa due settimane la situazione nella piazza centrale di San Felice a Cancello si presenta pressochè la stessa: branco di cani randagi che si aggirano indisturbati per il paese praticando ogni sera la piazza Giovanni XXIII”. È quanto denunciano gli esponenti dell’opposizione, che denunciano il pericolo per i cittadini per una situazione incontrollata. “Situazione d’emergenza quella di ieri sera nella piazza comunale a causa dell’incursione di un branco di una quindicina di cani randagi proveniente dalle aree periferiche del Paese, situazione pericolosa soprattutto di domenica mattina quando la piazza è frequentata da persone che la attraversano o dai bambini all’uscita delle sante messe. Nella foto, purtroppo non ben visibile, uno dei cani marroni è ferito e sanguina, altri malati e affetti da rogna, tutti denutriti e non poco aggressivi. Portatori di malattie, aggressivi perché denutriti, sanguinanti, si spostano in branco, a chi stanno aspettando gli Amministratori locali? A qualche aggressione per mostrare poi solidarietà? A qualche ciclista o pedone aggredito che poi fa causa al Comune? Queste situazioni di estremo pericolo per la salute e l’incolumità dei cittadini vanno risolte nell’immediato e a quanto raccontano i cittadini che abitano e frequentano la piazza oramai sono costretti a convivere con scene come quelle in foto, oltre che con i loro quotidiani escrementi. Il problema dei cani randagi a San Felice a Cancello è sempre esistito anche se a periodi gestito veramente male e questo pare essere proprio uno di questi periodi. Non è possibile che chi è tenuto a controllare il territorio non abbia notato questa situazione pericolosissima che sussiste da molti giorni e che l’Amministrazione comunale ritenga questo problema di secondo ordine pur avendo una convenzione con un canile ben retribuito mensilmente. Se le cose non vanno e non funzionano bene è compito degli Amministratori sostituire o modificare i contratti per far si che i cittadini vengano tutelati al massimo, i cittadini non possono sostituirsi né alla Polizia Municipale né agli Amministratori”.
san felice a cancello opposizione cani randai emergenza emergenza cittadini
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.