Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

EMERGENZA RIFIUTI | Impianto fermo: si rischia un nuovo blocco della raccolta

16 / 07 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Impianto bloccato, si rischia una nuova emergenza rifiuti

C'è ancora il rischio, domani, di risvegliarsi in una città invasa dai rifiuti organici, la frazione umido, quella più pericolosa per la salute pubblica. Ad allertare i cittadini di Caserta dalla possibile nuova “mini-emergenza rifiuti” è il consorzio Ecocar, che gestisce il servizio di igiene urbana in città in attesa della nuova gara d’appalto del Comune.

Il problema, come comunicato dalla società, riguarda l’impianto di conferimento dell’umido della Gesia a Pastorano, un guaio che accomuna il Capoluogo con altri comuni della provincia che negli ultimi giorni hanno dovuto fare i conti con le stesse problematiche.

La piattaforma infatti sta affrontando serie difficoltà nello smaltire le quantità di rifiuti accolte finora, con i camion che nella giornata di ieri sono rimasti bloccati per ore in lunghe file per accedere all’impianto di Pastorano.

Da parte dell’Ecocar è quindi arrivato l’invito alla cittadinanza, “per quanto possibile”, di “limitare l'esposizione dei rifiuti per la giornata di martedì 16 luglio”. Un problema di non facile risoluzione, sopratutto in tempi brevi, che potrebbe comportare così diversi giorni di emergenza in città.



 

emergenza rifiuti caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.