Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

EMILIO NON CE L'HA FATTA | E' il secondo giovane vittima del drammatico incidente

02 / 12 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ha provato con tutte le sue forze a sottrarsi a un destino terribile ma Emilio Di Nuzzo non ce l’ha fatta. Poco meno di mezz’ora fa il giovane è spirato al reparto dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta dove era ricoverato. Emilio è la seconda vittima dell’incidente  di cinque settimane fa

Un arresto cardiaco che ha pregiudicato definitivamente le funzioni vitali già compromesse dopo quel terribile schianto nel quale perse la vita già l’avvocato Michele Petrone. Il 27enne, era sul sedile posteriore della potente Audi, e fu estratto dai vigili del fuoco dal portabagagli.

Dopo quell’urto è iniziato un lunghissimo calvario per lui tra febbre alta, problemi a un polmone e un quadro clinico precipitato in un freddo sabato di inizio dicembre. Disperazione tra gli amici e i familiari, che non l’hanno lasciato un attimo in queste cinque lunghissime settimane.

Adesso l’autorità giudiziaria dovrebbe disporre l’esame autoptico sulla salma prima del ritorno a casa per l’ultimo commovente saluto. Uno strazio per una comunità che per lo stesso incidente si era già ritrovata a piangere un’altra giovane vita spezzata drammaticamente.

 

 

Michele Petrone Emilio Di Nuzzo morto incidente auto maddaloni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.