Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

SCACCO AL CLAN | 4 arresti: preso anche il cognato del boss

09 / 07 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’ scattata tra Parete, San Marcellino e il Napoletano la maxi operazione che ha portato a 6 ordinanze. Due persone sono finite in carcere, per gli altri sono stati disposti arresti domiciliari e obblighi di dimora. Tra gli indagati c’è Enrico Verso, cognato dell’ex boss Raffaele Bidognetti ora pentito, e Salvatore Fioravante di San Marcellino.

Nel corso delle indagini sono stati sequestrati anche tre istituti di vigilanza che agivano anche nel giuglianese. L’inchiesta si muove proprio su un presunto racket.

CARCERE

VERSO ENRICO 1963 PARETE

FIORAVANTE SALVATORE 1973 SAN MARCELLINO

DOMICILIARI

D’ABBRONZO ANTONIO 1972 VILLARICCA

DI LAURA EUGENIO 1968 SANT’ANTIMO

DIVIETO DI DIMORA IN CAMPANIA

SIANO VINCENZO 1953 SANT’ANTIMO

VERDONE CARLO 1960 ROMA

Aversa. Maxi operazione nella notte anche nell’agro Aversano. Gli uomini del reparto territoriale di Aversa hanno infatti tratto in arresto sei persone considerate vicine al clan dei Casalesi.

I carabinieri hanno eseguito le ordinanze di custodia cautelare nel corso della notte nell’ambito di un’indagine sulla riorganizzazione della cosca. Contestualmente sono state effettuate anche delle perquisizioni dai militari diretti dal tenente colonnello Donato D’Amato.

CLAN DEI CASALESI arresti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.