Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Estorsione a 2 stabilimento balneari, arrestato 27enne. E' stato incastrato dalle telecamere. Si cercano i complici

31 / 07 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Chiede il pizzo a due stabilimenti balneari di Castel Volturno, finisce in manette il 27enne di Frignano Giuseppe Basco. Il ragazzo è stato arrestato dalla polizia di Castel Volturno su ordine della Dda di Napoli per tentata estorsione  aggravata dal metodo mafioso ed al fine di agevolare il clan dei Casalesi, fazione Bidognetti. In particolare, nel contesto delle indagini condotte dalla Squadra Mobile di Caserta nei confronti del gruppo Bidognetti, che avevano già consentito l’arresto di alcuni affiliati, per analoghi episodi, è stato accertato che Basco si è recato presso due stabilimenti balneari di Castel Volturno, intimando ai proprietari di versare una somma di denaro che sarebbe servita a sostenere le spese degli affiliati al clan Bidognetti per conto del quale lo stesso Basco stava agendo. Le indagini, suffragate anche dalle immagini riprese dalle telecamere presenti in loco, hanno consentito di raccogliere inconfutabili elementi di prova, posti a fondamento del  decreto di fermo della Ddda di Napoli nei confronti di Basco. Oggi il provvedimento di fermo è stato convalidato dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere che contestualmente ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Basco. Sono in corso accertamenti per individuare altri associati al clan Bidognetti che hanno concorso nella tentata estorsione. Proseguono, intanto, le indagini della Squadra Mobile di Caserta finalizzate a debellare il fenomeno estorsivo ai danni dei titolari dei lidi balneari già vessati dalla profonda crisi che sta attraversando il settore del turismo sul litorale domitio. 

castel volturno estorsione lidi balneari arrestato arrestato frignano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.