Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Euro2012: Thiago Motta, "stiamo bene, con Croazia sarà partita decisiva"

14 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Stiamo bene e abbiamo preparato con grande attenzione la partita, anche perche' contro la Croazia sara' decisiva, chi vincera' fara' un passo avanti molto importante". E' inutile nasconderlo, la qualificazione ai quarti passa da Poznan. Lo sa bene Thiago Motta, l'unico che si ferma a parlare in zona mista con i giornalisti. Tutti gli altri sfilano in silenzio, tutti tranne tre: Cassano, Di Natale e Balotelli. Il tridente d'oro che Prandelli non schierera' mai al pronti via, ma che fuori dal campo dimostra di avere grande intesa. Battute, risate e una complicita' che mette allegria anche a chi li guarda a distanza di qualche metro. Domani contro la Croazia uno stara' fuori, probabilmente tocchera' ancora a Di Natale per tanti motivi. Intanto perche' per Balotelli l'esclusione dall'11 titolare potrebbe suonare come una mezza bocciatura dopo 90 minuti non convincenti, ma neanche fallimentari. Poi perche', come ha detto il ct in conferenza stampa, "Toto'-gol" contro la Spagna e' entrato alla grande in gara partendo dalla panchina. Cosa che, invece, potrebbe non succedere con gli altri due dell'affiatato trio che per caratteristiche fisiche, e non solo, potrebbero avere qualche problema in piu' a trovare la giusta concentrazione entrando in gioco a partita in corso. L'importante e' che ci sia tutta la squadra e Thiago Motta e' convinto che, si', sara' cosi'. "Siamo pronti e ci siamo preparati bene, ma desso dobbiamo dimostrarlo in campo", spiega il brasiliano di Sao Bernardo. "Contro l'Irlanda la Croazia ha gia' dimostrato di essere una grandissima squadra - continua il centrocampista del Psg, forse esagerando un po' - E' una partita che richiede la massima attenzione, lo sappiamo e ci siamo preparati benissimo, adesso non ci resta che entrare in campo e dimostrare che vogliamo vincere la partita per andare avanti". E' un'Italia serena e concentrata, che ci crede. Sfilano tutti via, anche Abate che e' gia'...a quota cinque punti. Quelli di sutura che lo staff medico gli ha dovuto applicare per la ferita all'arcata sopraccigliare rimediata in uno scontro di gioco con Nocerino. Nulla di grave, domani sara' a disposizione di Prandelli. Probabilmente il ct oggi non avra' schiacciato il pisolino che si e' concesso prima della sfida contro la Spagna, ma e' comunque sereno, anche se qualcuno l'ha visto un po' piu' teso del solito. Solita tranquillita' per Pirlo, il faro di questa Nazionale che ha esperienza e personalita' per assicurare che questa Italia c'e' ed e' per questo che le sue sono "sensazioni molto positive, soprattuto dopo la prima partita contro la Spagna - ha detto in conferenza stampa al fianco di Chiellini - C'e' tanta convinzione, la squadra e' consapevole della propria forza. Con queste componenti potremo andare avanti". Bisognera' battere la Crozia, non sara' facile per il valore della squadra di Bilic, ma anche per l'atmosfera che ci sara' allo stadio di Poznan. I croati saranno in netta maggioranza, ma lo erano anche gli spagnoli. Di diverso c'e' un po' di preoccupazione sul fronte dell'ordine pubblico: "invito i nostri tifosi alla prudenza", l'appello del responsabile della sicurezza della Nazionale, Roberto Massucci.
Noi in Rete Caiazzo Economia Riardo Riardo paintball
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.