Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Faida Cosentino-Caldoro, il governatore: «Bisogna trovare i mandanti»

28 / 08 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


''Bisogna ancora trovare i mandanti, io non credo che vengano dal Pdl''. Lo ha detto Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, rispondendo a una domanda relativa al dossieraggio ai suoi danni e che vede coinvolti, tra gli altri, l'ex sottosegretario Nicola Cosentino ed ex coordinatore regionale del Pdl, e l'ex assessore regionale Ernesto Sica. ''Non credo che i mandanti vengano dal Pdl, lui - ha affermato riferendosi a Cosentino - e' stato parte di questo processo, ma i mandanti sono fuori''. ''Sono un garantista - ha precisato - se lui ne ha approfittato dovranno deciderlo i magistrati. Io sono un garantista''. Caldoro ha ricordato che ci sono due inchieste della magistratura, una a Roma, l'altra a Napoli. Messo di fronte al gioco della torre e alla scelta che gli ha prospettato il conduttore della trasmissione, Giuseppe Cruciani, se buttar giu' il sindaco di Napoli Luigi de Magistris o Cosentino, Caldoro ha risposto: ''Teniamoli tutti e due''. ''De Magistris - ha aggiunto - non posso buttarlo giu' perche' sindaco di Napoli e farei un danno alla citta''. E Cosentino? ''No, non lo buttiamo giu' - ha rimarcato - Meglio che stia giu' dalla torre''.
Caserta Cronaca Politica Castel Morrone Castel Morrone Recale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.