Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

FALSE ASSICURAZIONI ON-LINE | Truffa milionaria tramite siti web: 12 indagati. TUTTI I NOMI

29 / 12 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Riuscivano a farsi dare circa 600 euro soltanto creando un sito civetta e mandando a casa del truffato il tagliando. E’ quanto hanno scoperto nel corso delle indagini i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli nel corso delle indagini sulle truffe alle assicurazioni.

A far partite le indagini è stata la denuncia di un automobilista di Sant’Antimo, stupito dal fatto che pagava circa la metà di una tariffa regolare. Era la metà di giugno e in 6 mesi i militari dell’Arma, in sinergia con la Procura di Napoli Nord, sono riusciti a chiudere il cerchio ed sequestrare i siti fasulli.

I documenti d’identità delle vittime venivano poi utilizzati anche per commettere altre attività fraudolente. Le somme provento delle truffe, accreditate su carte prepagate, venivano trasferite attraverso un vorticoso intreccio di transazioni, ricariche su carta prepagata, prelievi presso sportelli bancomat e bonifici on line. Sono state individuate n. 498 carte prepagate – sulle quali, soltanto nell’arco temporale compreso dal 1.1.2018 al 17.10.2018, sono state accertate movimentazioni reciproche in entrata ed in uscita per circa € 6.000.000 – facenti parte di un sistema, verosimilmente molto più ampio, riconducibile a persone dello stesso sodalizio.

I NOMI - Dodici persone sono finite sotto indagine a piede libero. Si tratta di Antonio Di Donato, 36 anni, di Sant’Antimo; Raffaele Capasso, 22 anni, di Cancello Arnone; Oreste Carrera, 49 anni, di Casandrino; Francesca Di Domenico, 31 anni, di Gricignano; Mario Di Domenico, 33 anni, di Casal di Principe; Giovanna Gallo, 46 anni, di San Cipriano d’Aversa; Claudio Piccirillo, 50 anni, di Sant’Antimo; Maria Teresa Puzone, 53 anni, di Casal di Principe; Nicola Volpicelli, 35 anni, di Mugnano; Anna Zara, 21 ani, di Casal di Principe.
 
Sono irreperibili due donne: una 26enne di Pompei e una 27enne veneta. Le ipotesi di reato sono, a vario titolo, quelle di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e al riciclaggio.
 

 

1) galloassicurazionLcom; 

2) studiobovio.com; 

3) assipuntodrive.com; 

4) assitempo.net; 

5} aronabroker.it; 

6) guidiassicura.it; 

7) assicuratargaprova.it; 

8) andiassicura.net; 

9) marottaweb.com; 

10) reassicurazioni.it;

11) b.s.b. broker p/urimandatari lombardia

12) polizzatemporanea.net;

13) perrottabroker.it;

14) martiniassicura.com;

15) ferrarisassicurazioni.com;

16) morettiassicurazionLcom;

17) subitoassicura.com;

18) perrottabroker.com;

19) genialassicura.com.

 

I siti sottoposti a sequestro sono:


1) www.ferrarisassicurazioni.com; 

2) www.martiniassicura.com; 

3) www.morettiassicurazioni.com; 

4) www.perrottabroker.com;

5) www.subitoassicura.com;

6) www.genialassicura.com;

7) www.reportinterno.com;

8) www.rcatemporanea.com.

TRUFFA ASSICURAZIONI
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.