Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Falsi incidenti stradali, reato prescritto per medici ed avvocati: in 18 prosciolti dalle accuse. C`è anche primario del Civile

27 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Truffe alle compagnie assicurative, in 18 prosciolti dalla prescrizione. Il giudice Antonio Riccio del tribunale di Caserta ha accolto le istanze dei difensori emettendo sentenza di non luogo a procedere per intervenuta prescrizione nel procedimento a carico di Angela Maria Angarella; Saverio Angarella; Maria Benincasa, Francesco e Vittorio Cacciapuoti; Agnese Carpentieri; Giuseppe D’Agostino; Massimiliano De Lucia; Umberto Di Tella; Michele Gallo; Tommaso Grandinetti; Vincenzo Iovine; Carmine Lisi (ex direttore della Medicina legale dell'ospedale civile di Caserta); Domenico Macchione; Antonio Pagano; Amedeo Polverino; Gennaro Scaroglio; Salvatore Siviero. Gli imputati, tra cui figurano diversi medici, erano accusati di aver commesso, con vari ruoli, diversi tentativi di truffa in danno di compagnie assicurative attraverso le quali, ingiustamente, avrebbero richiesto anche risarcimenti per sinistri stradali mai avvenuti. I fatti di cui al procedimento risalgono al lontano 2003.
Caserta Cronaca S.M.C.V paura paura Cesa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.