Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

FINANZA IN COMUNE AD AVERSA. S`indaga su locali fittati a parenti di consiglieri, ex Macello e finanziamenti. L`ELENCO COMPLETO

12 / 03 / 2014

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Documenti a iosa per chiarire oltre dieci anni di vita amministrativa del Comune di Aversa e per capire se i lavori effettuati e, soprattutto, 'quelli non svolti' possano aver causato un danno finanziario per le casse dell'Ente di piazza Municipio. E nel mirino non c'è solo l'elenco delle lottizzazioni (leggi qui) risalenti alla fine degli anni '80 bensì anche tanti provvedimenti relativi all'amministrazione comunale guidata dall'ex sindaco Domenico Ciaramella ed anche quelli dell'attuale primo cittadino Giuseppe Sagliocco.

La Guardia di Finanza che questa mattina è tornata a far visita negli uffici del Comune di Aversa ha portato via la documentazione tecnico-amministrativo-economica inerente gli interventi che hanno interessato l’ex area CTP (in piazza Crispi). I provvedimenti adottati dal responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale in merito ad una sentenza del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere concernente un immobile dell’attuale consigliere comunale Luigi Vargas, sito in via Pastore. L'elenco degli immobili di proprietà del Comune, con il dettaglio dell’utilizzazione, dell’eventuale locazione e del reddito prodotto ed eventualmente dichiarato. I finanziari hanno chiesto gli atti dei lavori ed il computo metrico delle opere che hanno interessato la realizzazione del palazzetto dello Sport di Aversa in via Salvo D’Acquisto; l’elenco degli alloggi riservati agli studenti presenti sul territorio del Comune di Aversa, con particolare riguardo alla inutilizzazione della struttura di via Saporito; il contratto di fitto dell’unità immobiliare sita in via Nobel 261, per la parte in uso al Comune di Aversa. Questi locali, fittati da un parente di un consigliere comunale di maggioranza, è stato al centro di un emendamento (poi bocciato) presentato da Michele Galluccio col quale si chiedevano 10mila euro necessari al trasloco dell'archivio in via Nobel alla scuola di via San Lorenzo (edificio pubblico inutilizzato) da adibire a nuovo archivio comunale con un risparmio di fitto di 40mila euro annui.

La finanza ha poi chiesto la documentazione relativa alla costruzione dell’attuale sede della Polizia Municipale, con eventuali delibere e disposizioni che ne giustificano il trasferimento della precedente sede, unitamente al suo attuale indirizzo. Inizialmente, infatti, questa struttura sarebbe dovuta servire come sede distaccata del Comune, poi fu deciso di piazzarci la polizia municipale a causa dei ritardi nei lavori del vecchi comando (oggi affidato alla Protezione civile). Ed ancora la Finanza ha chiesto gli atti dei lavori che hanno interessato il centro culturale Vincenzo Caianiello (l'ex macello) unitamente alle opere che l'amministrazione intende realizzare. Attenzione anche alle transenne mobili e dissuasori di stanza in via Roma e piazza Vittorio Emanuele (che ha affrontato il consigliere comunale Gino Della Valle in conferenza stampa, leggi qui).

Nel mirino poi anche l’iter procedurale di appalto per la fornitura del vestiario della Polizia Municipale, sia per la parte curata dall’attuale comandante Stefano Guarino che quella prodotta successivamente ed affidata al dirigente Alessandro Diana (quindi in piena amministrazione di Giuseppe Sagliocco). I militari hanno poi chiesto i documenti dei finanziamenti ricevuti per opere eseguite o da eseguire, le somme impiegate e quelle eventualmente non impiegate. Ed infine il dettaglio delle opere realizzate e da realizzare indicate nel volume “La città che cambia”, pubblicato dall'amministrazione nel 2007 (alla vigilia delle elezioni amministrative che avrebbero portato alla nuova vittoria di Domenico Ciaramella).
aversa comune finanza elenco completo elenco completo parenti di consiglieri
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.