Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

AUMENTO DEL BIGLIETTO | C' è la petizione online: "E' una tratta di lavoratori e pendolari"

05 / 09 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una petizione online diretta al Presidente della regione Campania Vincenzo De Luca. E' questa la mossa di "Zeta - Prospettive dal basso", del Forum dei Giovani, per l'aumento del 70% del biglietto del bus Angelino che da Caserta porta a Napoli.

"Abbiamo appreso - si legge in una nota di Zeta - tramite esperienza diretta e senza nessuna comunicazione ufficiale, che il prezzo del biglietto della tratta su gomma Caserta - Napoli ha subito un aumento del 70%, passando da 2 euro a 3.40 euro. La tratta in questione è fondamentale, poichè percorsa quotidianamente da centinaia di studenti e lavoratori pendolari. Troviamo inaccettabile come un tale rincaro dei prezzi vada a pesare su tanti pendolari che ogni giorno vedono negato il proprio diritto ad un servizio di trasporti dignitoso ed efficiente. Abbiamo chiesto informazioni alle aziende interessate e abbiamo avuto conferma che l'aumento dei prezzi è dovuto agli adeguamenti del Consorzio Unico Campania, che invece di ragionare su come migliore il servizio ed abbassare la tariffa del biglietto del treno che negli anni è arrivato a costare 3.40 euro, ha deciso di alzare quella sui pullman. Riteniamo contraddittorio l’atteggiamento della Regione che (giustamente) permette l’abbonamento gratuito annuale ad una parte degli studenti sotto una determinata fascia di reddito, da una parte, e dall’altra aumenta in maniera illogica il prezzo per chi non rientra nelle agevolazioni previste (senza considerare i numerosi lavoratori pendolari). Il costo del biglietto, fino ad oggi contenuto, non sarà più sostenibile per molti pendolari e questo creerà difficoltà diffuse, facendo spendere 6.80 euro al giorno solo per spostarsi da Caserta a Napoli e vicevers. Vogliamo certezze su ciò che succederà nei prossimi mesi: per questo, come Zeta - Prospettive dal basso, realtà giovanile casertana, abbiamo avviato una petizione online per chiedere a gran voce che il Consorzio Unico Campania riporti a 2 euro il prezzo del biglietto del pullman, venendo incontro alle necessità di migliaia di persone, per garantire un effettivo diritto al trasporto pubblico, allo studio e alla mobilità. Ci attiveremo in tutte le sedi, a partire dal forum dei giovani, per fermare questo attacco ai nostri diritti".

 

biglietto unicocampania
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.