Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Forza Italia, 2 nomi da Caserta per le regionali. Ma la Cicia trema: «Il primo è Peppe Greco»

21 / 02 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il coordinatore provinciale di Forza Italia Caserta, Carlo Sarro, insieme alla deputata Giovanna Petrenga, nel tardo pomeriggio di venerdì ha incontrato la rappresentanza di Forza Italia nella Città di Caserta. Alla presenza anche dei consiglieri provinciali azzurri Nicola Garofalo e Filippo Mazzarella, la delegazione forzista guidata dal sindaco Pio Del Gaudio, e composta anche dagli assessori e dai consiglieri che si riconoscono nel partito, ivi compresi i gruppi consiliari di Caserta Più e del Mpa, hanno indicato ufficialmente ai vertici provinciali i due candidati prescelti per le prossime elezioni regionali di primavera. All'unanimità, sono stati indicati l'assessore comunale all'Urbanistica Giuseppe Greco e la vice capogruppo consiliare Lucrezia Cicia, i cui nomi saranno ora sottoposti al vaglio dell'organismo nazionale deputato alla scelta delle candidature. "Esprimo vivo apprezzamento per il metodo innovativo - ha dichiarato il Coordinatore Sarro - che vede il pieno coinvolgimento dei livelli territoriali del partito nelle scelte fondamentali, quali appunto le candidature. Il nostro obiettivo principale resta quello di esprimere una lista altamente competitiva e capace di rappresentare appieno l'intera Terra di Lavoro, così da dare, come sempre, un apporto determinante alla vittoria finale del centrodestra in Campania". In realtà, non sono mancati momenti di duro confronto, visto che è stato fatto intendere chiaramente che se Caserta città dovesse avere un solo posto per un solo candidato, allora la preferenza sarebbe per Peppe Greco. Una posizione che ha fatto irritare non poco la consigliera Lucrezia Cicia e la deputata Giovanna Petrenga che si è schierata al suo fianco.

forza italia caserta candidati lucrezia cicia peppe greco regionali
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.