Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

MAMMA MUORE DOPO IL PARTO | La cognata ascoltata in aula. Ecco cos' ha raccontato

22 / 05 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nell’udienza di ieri del processo per la morte di Francesca Oliva, 29 anni di Gricignano d' Aversa, morta dopo aver dato alla luce due bambine ed aver pianto per la morte del terzo figlio, è stata ascoltata la cognata Immacolata Tessitore che davanti al giudice monocratico Roberta Carotenuto ha ricostruito quanto accadde il 24 maggio 2014.

La donna ha raccontato le due settimane di odissea vissute sate da Francesca, prima nell’ospedale di Giugliano e poi nella clinica Pineta Grande di Castel Volturno. La 29enne lamentava dolori e febbre alta, sintomi di una infezione all’utero. Sono stati ripercorsi i momenti passati  nell’ospedale di Giugliano e quelli alla Pineta Grande dove i medici intervennero con un cesareo d’urgenza dopo essersi accorti che uno dei bimbi che portava in grembo Francesca era morto da tempo.

In aula è stato ascoltato anche il marito Alessandro Puca ed i carabinieri di Castel Volturno e Giugliano che si sono occupati delle indagini dopo la denuncia della famiglia.

Alla sbarra ci sono 14 medici delle due strutture sanitarie: Stefano Addeo, Renato Brembo, Gerardo Buonanno, Vincenzo Cacciapuoti, Gerardo Cardone, Giuseppe Ciccarelli, Giovanni De Carlo, Antonio Della Gala, Giuseppe Delle Donne, Pasquale Favale, Pietro Granata, Giuliano Grasso, Crescenzo Pezone ed Antonio Russo.

Francesca Oliva morta parto
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.