Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

L' imprenditore Caprio è un uomo libero, era ai domiciliari da due anni

03 / 03 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La seconda sezione della Corte d'Appello di Napoli ha scarcerato l'imprenditore di Casal di Principe, trapiantato a San Nicola la Strada, Francesco Caprio. La decisione è arrivata nella serata di venerdì con Caprio, che è tornato completamente libero.

L'imprenditore era ai domiciliari in seguito all'inchiesta  che due anni fa aveva smascherato un giro di corruzione per l'affidamento di appalti del ministero della Difesa, che Caprio avrebbe ottenuto con la complicità di due tenenti colonnello dell'esercito, nelle caserme di Maddaloni e Capua.

Sei anni di carcere erano stati inflitti al colonnello Eugenio Cannarile e al tenente colonnello Gaetano Mautone di San Marzano sul Sarno, 5 anni per il tenente colonnello Raffaele De Bisogno e 4 anni e 9 mesi per l'addetto amministrativo Aniello Palomba, 5 anni e 4 mesi per Franco Caprioaccusato di aver corrotto i vertici dell'esercito per aggiudicarsi l'appalto. Caprio avrebbe pagato 35mila e 9 mila euro per l'affidamento di lavori alle caserme Salomone di Capua e Rispoli di Maddaloni.

 

Francesco Caprio imprenditore caserta arrestato
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.