Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Svolta nell' omicidio Ruggiero, arrestato il complice di Guarente

11 / 08 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Francesco De Turris, un pregiudicato ai margini della criminalità organizzata di Ponticelli, il secondo arrestato per il barbaro assassinio di Vincenzo Ruggiero.

L'uomo, 51 anni, è accusato di avere aiutato Ciro Guarente, l'ex militare della Marina in carcere da dieci giorni, a distruggere il corpo della vittima. Il tutto è accaduto l'8 luglio scorso.

De Turris è stato fermato su richiesta della procura di Napoli Nord, diretta da Francesco Greco; il gip ha già convalidato il fermo. Le indagini, eseguite dai carabinieri di Aversa, diretti dal maggiore Antonio Forte e dal tenente Flavio Annunziata, configurano i reati di concorso in omicidio, detenzione, porto e cessione abusiva di armi.

Il provvedimento scaturisce dallo sviluppo delle indagini coordinate dalla procura di Napoli Nord che sono state condotte, senza interruzione, dopo il fermo dell'assassino Ciro Guarente, ex militare della Marina che ha confessato il delitto dopo oltre 20 giorni dalla scomparsa del ragazzo di Parete. 

Il suo nome sarebbe stato fatto dallo stesso Guarente durante un serrato interrogatorio dell'ex marinaio nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. 

de turis complice ciro guarente vincenzo rugiero aversa omicidio
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it