Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Furti nel cimitero di Santa Maria Capua Vetere, l’assessore Munno propone un sistema di videosorveglianza

29 / 07 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“I furti nel cimitero, purtroppo, non sono una pratica recente, per quanto riprovevole, e non sono mai stati fronteggiati da nessuna amministrazione prima di questa. Di sicuro, pertanto, non sono addebitabili alla responsabilità di questo esecutivo cittadino”. E’ quanto dichiara l’assessore di Santa Maria Capua Vetere Carmine Munno, ricordando che “al cimitero sono in servizio sedici unità” e che “la guardiania è assicurata negli orari di lavoro”. Nonostante ciò, aggiunge Munno, “sto valutando la possibilità di un impianto di videosorveglianza ad alta tecnologia, proprio per cercare di porre rimedio a un problema mai risolto prima”. “Stupisce – continua l’assessore al ramo – l’atteggiamento di alcuni priori di congreghe sammaritane, i quali sembrano improvvisamente essersi risvegliati da un lungo torpore al solo scopo di accusare l’amministrazione comunale di colpe che non ha. Questo atteggiamento stupisce ancor più in virtù del fatto che io stesso, all’atto del mio insediamento due mesi fa, ho invitato loro e tutti i cittadini sammaritani a fornire un contributo di idee per migliorare il cimitero. Con loro, per esempio, mi piacerebbe affrontare il problema delle numerose cappelle fatiscenti gestite dalle congreghe”. E’ intento dell’amministrazione Di Muro, secondo Munno, “predisporre un unico bando di servizi per il cimitero, comprendente la gestione delle lampade votive, i servizi di tumulazione ed estumulazione, la regolamentazione degli accessi con servizio interno di trasporto con mezzo elettrico, la realizzazione di un parcheggio coperto esterno con pannelli fotovoltaici. Si tratta di un programma di lungo termine, che necessita dei tempi tecnici per esperire una gara economica di livello europeo”.
comune santa maria capua vetere cimitero furti furti carmine munno
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.