Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Furti in abitazione: i dati di Caserta non sono confortanti

20 / 11 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


furti in abitazione, si sa, sono un reato particolarmente temuto, e da questo punto di vista la provincia di Caserta non vanta una condizione invidiabile. Scopriamo perché.

I dati presentati dall'Istat riguardanti la provincia di Caserta

Anzitutto è utile sottolineare che Istat, l'istituto di statistica nazionale, mette a disposizione sul proprio sito Internet dei dati relativi ai reati consumatisi nelle varie province italiane nel lasso temporale compreso tra il 2014 e il 2018.

I reati in questione sono differenziati per tipologia, di conseguenza è possibile conoscere in modo piuttosto agevole a quanto ammontano i furti domestici in quel di Caserta.

Analizziamo in primis i dati: nel 2014 sono stati 2.103, nell'anno successivo 2.034, nel 2016 2.348 e ancora nel 2017 2.105 e 2.100 nel 2018.

Perché si tratta di cifre poco incoraggianti

Come si può notare, le differenze tra i vari anni sono minime, di conseguenza si può assolutamente parlare di trend stabile.

Queste statistiche tuttavia non sono molto incoraggianti, sia perché le cifre sono consistenti, e sia perché il trend è differente rispetto a quello che si registra a livello nazionale.

Per una provincia come Caserta, una cifra superiore a 2.000 furti domestici annui è da considerarsi oggettivamente elevata, di conseguenza bisogna necessariamente alzare la guardia contro questo tipo di minacce.

I furti domestici restano stabili a Caserta, ma diminuiscono a livello nazionale

Allo stesso tempo, come si diceva, la situazione stabile che contraddistingue Caserta è da considerarsi una vera e propria anomalia rispetto al quadro nazionale generale: nella grande maggioranza delle provincie italiane, infatti, nel quinquennio preso in analisi il numero di furti domestici è diminuito in modo più o meno graduale.

La conferma di ciò proviene dall'analisi dal numero di furti domestici verificatisi sull'intero suolo nazionale: si è infatti passati dai 225.886 episodi del 2014 ai 191.374 del 2018.

Nel commentare questi dati c'è da sottolineare un ulteriore aspetto: le cifre a cui fa riferimento Istat riguardano, ovviamente, i soli episodi criminosi che sono stati regolarmente denunciati dalle vittime, di conseguenza è verosimile immaginare che il numero reale di tali furti sia superiore, includendo appunto eventuali episodi non denunciati, magari casi che non hanno comportato delle grosse perdite economiche.

La necessità di una maggiore sicurezza: proteggere meglio le abitazioni

Sarebbe decisamente opportuno, dunque, riuscire ad incrementare la sicurezza in città, ma anche i cittadini devono metterci del loro, innalzando il livello di guardia per quel che riguarda questi reati e proteggendo le loro case in modo più efficace.

Oggi, d'altronde, ci si può assicurare un buon sistema antifurto a fronte di una spesa del tutto accessibile, di conseguenza un piccolo investimento può essere molto prezioso; una menzione speciale la meritano sicuramente i moderni antifurto domotici, i quali possono essere monitorati e gestiti anche da remoto, utilizzando uno smartphone o qualsiasi altro device connesso ad Internet.

La sicurezza di un immobile è correlata anche alla qualità della sua porta blindata, dei portoncini, di finestre e portefinestre e relativi serramenti; per gli interni ubicati a pianterreno o comunque molto esposti al rischio di furti, inoltre, può essere più che opportuna l'installazione di grate di sicurezza da associare agli infissi tradizionali.

Aziende che trattano articoli di questo tipo assicurando per ogni prodotto delle elevate capacità antieffrazione, come ad esempio Punto Sicurezza Casa, possono essere un buon punto di riferimento per fare in modo che la sicurezza per la casa sia impeccabile.

FURTO CASERTA
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.