Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

FURBETTI DEL CARTELLINO | Assenteismo in ospedale: tra gli indagati c'è anche il sindaco

02 / 04 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Non solo medici ed infermieri tra indagati che l’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha portato questa mattina i carabinieri della Compagnia di Capua ad eseguire 18 ordinanze di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Infatti, c'è anche il sindaco di Francolise Gaetano Tessitore nell’elenco degli indagati per i casi di assenteismo tra l’ospedale San Rocco di Sessa Aurunca e l’azienda ospedaliera universitaria di Napoli Federico II.

Il primo cittadino, anestesista rianimatore proprio nel nosocomio sessano, risulta infatti indagato a piede libero assieme ad altre 10 persone: Ugo Attanasio (di Sessa Aurunca), Anna Bufano (residente a Sessa Aurunca), Giuseppina Ricciardi (di Carinola), Domenico Bova (di Carinola), Gloria Dell’Estate (residente a Sessa Aurunca), Vinicio Ferone (di Casoria), Nicoletta Iannotta (di Napoli), Valentina Carpine (di Teano), Salvatore Di Cerbo (di Piedimonte Matese) e Luigi Ragucci (di Napoli).

Tramite intercettazioni e telecamere nascoste i militari hanno infatti scoperto un imponente sistema di truffa ai danni dell’Asl da parte di medici, infermieri e personale amministrativo. In particolare gli indagati sono accusati di assenteismo: ai vertici del ‘sistema’ c’era un gruppo di sei dirigenti medici dell’ospedale San Rocco che riuscivano a garantirsi illecitamente la possibilità di allontanarsi dal luogo di lavoro, con la timbratura delle presenze che venivano effettuate da colleghi e in alcuni casi anche dal figlio di un medico.

 

furbetti cartellino OSPEDALE CASERTA sessa aurunca
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.