Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

TORNA LA CAMORRA | Fatta esplodere la macchina del ras Morgillo

19 / 09 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La camorra torna a colpire. Un fortissimo boato nella notte ha svegliato tutti i residenti di Parco De Lucia a Santa Maria a Vico. Si è trattato di un incendio che ha mandato completamente in fiamme l'autovettura, una Matiz, del ras della frazione di Cancello Scalo di San Felice, Gennaro Morgillo (noto spacciatore della zona della Valle di Suessola e conosciuto anche nei comuni del basso Beneventano).

Paura e panico tra i residenti che sono immediatamente accorsi in strada. In un primo momento, si è temuto addirittura il peggio. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Caserta e i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Maddaloni che sono stati impegnati nelle operazioni di spegnimento fino alle 4 circa.

L'episodio sarebbe accaduto poco dopo l'una. Secondo il racconto di alcuni testimoni pare che, poco prima del boato, sono stati visti alcuni uomini, a volto coperto da passamontagna, che si aggiravano in zona. Addirittura, qualcuno aveva pensato ad un furto.

Per fortuna, oltre all'auto di Morgillo non ne erano parcheggiate altre. La pista potrebbe essere quella legata allo spaccio di droga ma al momento le forze dell'ordine non si sbilanciano. Certo è che ultimamente Morgillo è stato oggetto di numerosi episodi a suo carico. Il 31 enne, nello scorso mese di febbraio, è stato accoltellato ad Airola; nella sua auto i militari dell'Arma trovarono anche dosi di cocaina. 

Gennaro Morgillo esplode bomba santa maria vico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.