Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Timbra il cartellino mentre lo arrestano: è caccia al complice al comune

14 / 10 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Sospeso con stipendio bloccato per sei mesi, dal momento in cui gli verrà revocato lo stato di restrizione libertà. L’ufficio provvedimenti del comune di Marcianise ha adottato questo particolare provvedimento a carico di Gennaro Spasiano, dirigente dell’ente finito agli arresti domiciliari il 6 settembre, nell’inchiesta sull’interporto di Marcianise.

Questa decisione è stata presa dopo che è stato scoperto che Spasiano, mentre veniva arrestato, avrebbe timbrato il cartellino. Ovviamente, era impossibile che si trovasse al comune mentre gli veniva notificata la misura degli arresti domiciliari, quindi si cerca anche il suo complice.

Gennaro Spasiano COMUNE marcianise
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.