Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

IL VIDEO | Minaccia i passanti con una pistola, poi il conflitto a fuoco con la Polizia: c'è un ferito. IL NOME

19 / 06 / 2019

|

Antonio Bruno

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L'arrivo della polizia, la sparatoria ed i soccorsi I GUARDA IL VIDEO
Minuti di terrore, che sembravano interminabili, quelli vissuti oggi dai residenti del rione Tescione a Caserta che hanno assistito ad una sparatoria tra la polizia ed un uomo, un militare di circa 50 anni, che, armato con una pistola, ha minacciato passanti e clienti di un bar in via Vescovo Natale. L'uomo, Gianfranco La Monica, in evidente stato di alterazione psichica e vestito con un tuta mimetica, avrebbe minacciato i presenti al bar impugnando l'arma.

Decisivo l'intervento dei poliziotti della questura di Caserta, che sono stati costretti a sparare per bloccarlo, ferendolo alle gambe. Subito dopo l'ex militare, è stato trasportato all'Ospedale di Caserta per le cure del caso.a nel pieno cuore di Caserta, nel rione Tescione a Caserta. Una lite sembra essere sfociata in una sparatoria in via Vescovo Natale. Sul posto sono accorsi carabinieri, polizia e un'ambulanza.

Sparatoria in un bar

 

 

La Monica, è arrivato armato nei pressi del bar: è stato visto girare con una pistola in mano. Scarrellava il caricatore, poi puntava l'arma contro i passanti. Qualcuno ha allertato la polizia che è giunta rapidamente sul posto. L'uomo si è rintanato nel bar. I poliziotti gli hanno intimato di uscire fuori. "Esci con le mani alzate e getta la pistola". Un avviso ripetuto una, due, tre volte. Poi sono stati esplosi dei colpi, la polizia ha risposto al fuoco. Il militare è rimasto a terra ferito.

 

E' stato soccorso da un'ambulanza che lo ha portato al Pronto soccorso dell'azienda ospedaliera di Caserta in gravi condizioni: ha ferite alle braccia ed alle gambe. Il militare è conosciuto in zona perché la frequentava spesso. In passato ha partecipato anche a missioni all'estero

 



 

 



 

sparatoria CASERTA
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.