Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Giornata del contemporaneo, a Caserta la mostra ‘Uno sguardo privato’

03 / 10 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il Museo d’arte contemporanea Mac3 di Caserta ospiterà domani, venerdì 4 ottobre, alle ore 18:30, il vernissage della mostra d’arte “Uno sguardo privato”, a cura di Massimo Sgroi. Durante l’evento vi sarà la performance del laboratorio teatrale di "Il teatro cerca te", a cura di Fabbrica Wojtyla, con la direzione artistica di Patrizio Ciu. Il giorno 5 ottobre alle ore 11.30, in collaborazione con l' associazione culturale "Saperi golosi" si terrà inoltre il reading "Incontri d'Autore"  a cura di Luigi Romolo Carrino. Gli eventi sono realizzati in collaborazione con Amaci, Associazione dei Musei D’Arte Contemporanea Italiani, in occasione della “Giornata del contemporaneo”. Gli artisti che mostreranno le loro opere sono diversi: Artisti: Matteo Basilè, Davide Bramante, Gianluca Capozzi, Simon Chi-Chung Wan, Davide Coltro, Francesco De Molfetta, Mara Festari,  Federico Guida, Iabo, Giorgio Milano, Ernesto Morales, Barbara Nati,  Arash Radpour, Elisa Rossi. Il museo in occasione della Giornata del Contemporaneo osserverà il seguente orario: dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 19. La mostra “Uno sguardo privato” si basa sul rapporto che hanno i galleristi ed i collezionisti con l'arte contemporanea, la ricerca che essi operano fra gli artisti delle ultime generazioni, le proposte e la creazione delle collezioni private. Uno sguardo, appunto, "privato" e soggettivo verso le forme estetiche del terzo millennio. Caserta fa sue le tendenze del gusto estetico contemporaneo creando una storia fatta di passione, e gusto estetico, di volontà di capire e di cultura. Questa mostra è il tentativo, attraverso il gusto soggettivo, di rendere visibile la grande qualità culturale che attraversa il territorio; una qualità degna di una città del terzo millennio che, sebbene fedele alla propria storia, vive completamente le sfide estetiche del post 2000. Il gusto dell’arte contemporanea, allora, vive e si muove sui binari della conoscenza delle contemporaneità avanzate; il progetto personale di acquisizione delle opere d’arte contemporanea diventa, allora, confronto collettivo sulla nuova forma della visione, uno “sguardo privato” sul tempo dell’oggi che da particolare diventa condiviso e collettivo.
arte mostra caserta giornata del contemporaneo giornata del contemporaneo museo mac3
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.