Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CONDANNATO | Tenta di uccidere moglie e figlia a coltellate. IL NOME

03 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' stato condannato in maaniera definitiva Giovanni Bevilacqua, casertano di 51 anni, accusato di tentato omicidio, colpendo ripetutamente la moglie con un coltello di 20 centimetri. 

La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso con il quale l'imputato aveva invocato la riqualificazione del reato in lesioni volontarie. I giudici hanno confermato la condanna a 6 anni di reclusione pronunciata dalla Corte d'Appello di Napoli.

La Corte ha confermato la "micidialità del mezzo usato, la reiterazione dei colpi sferrati e la loro direzione verso il viso e verso l'addome della persona offesa, zone vitali, e affermando che l'azione non aveva cagionato la morte della donna solo per caso, in conseguenza dell'attività di protezione svolta dalla vittima con le mani".

Il ricorso è stato dichiarato inammissibile e Bevilacqua è stato condannato al pagamento di 3mila euro in favore della Cassa delle Ammende.

Giovanni Bevilacqua accoltella
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.