Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Girano un video hot, poi lui inizia ad estorcerle denaro: arrestato

10 / 11 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il gup del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha condannato, un 28enne di Arienzo, a 5 anni di reclusione per estorsione, minaccia e violenza per indurre la vittima a commettere reato. La sentenza è arrivata nel pomeriggio di ieri con il rito abbreviato.

La ragazza si era lasciata convincere a custodire un video amatoriale, finendo poi vittima delle richieste estorsive della persona di cui più si fidava per evitare la diffusione della clip hard e la conseguente gogna pubblica. Un'umiliazione che non avrebbe saputo tollerare al punto da arrivare a rubare in casa propria. Ma ora per questa ragazza l'incubo è finito.

A far luce sulla vicenda erano stati i carabinieri che verificarono come il ragazzo quasi quotidianamente utilizzasse la sua ex fidanzata come una sorta di bancomat, chiedendole somme di denaro dietro la minaccia di inviare quel video ad amici e parenti. Una pratica che gli avrebbe, secondo quanto accertato dalla Procura, procurato un profitto di circa 50mila euro. In una circostanza, inoltre, nel formulare ulteriori pretese di soldi, nonostante le richieste della giovane a cancellare il video "hot", il 28enne l'avrebbe colpita con il cellulare al capo, procurandole lesioni.

Il giudice, oltre ad infliggere la condanna a 5 anni di reclusione, ha punito il ragazzo con una multa di 2mila euro e l'interdizione dai pubblici uffici.

 

© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it