Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Giù le mani dallo stadio del nuoto, 40 famiglie a rischio lavoro

16 / 08 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La nota del coordinamento delle associazioni che da tempo di batte per lo stadio del nuoto. Un documento anche a ferragosto, nel quale specifica: “Come promesso siamo ancora qui… anche a ferragosto. Vi aggiorniamo sulle ultime novità: in questi giorni il nostro avvocato Franco Delli Paoli, che non smettiamo di ringraziare per la dedizione con cui sta portando avanti questa battaglia, ha ottenuto tutta la documentazione richiesta in seguito all’accesso agli atti. Dopo l’attento e minuzioso studio degli atti che siamo riusciti ad avere vi aggiorneremo sugli eventuali sviluppi.

E’ iniziato un nuovo periodo per lo Stadio del Nuoto, se dovessi promuovere un hashtag, userei #stadiodelnuotobenecomune.

Rimaniamo in attesa della firma delle convenzioni, in attesa ci dedichiamo allo studio dei documenti che hanno caratterizzato gli anni passati di gestione dello Stadio del Nuoto andando a spulciare voce per voce ogni singolo atto.

Le 40 famiglie che trovano occupazione nella piscina provinciale e le 24 associazioni casertane non fermeranno la lotta per il loro diritto alla VITA, alla DIGNITA’, alla SPERANZA DI UN FUTURO, alla LEGALITA’, al DIRITTO ALLO SPORT e alla SALUTE. Ripetiamo per l’ennesima volta FIN QUANDO NON FIRMIAMO NOI NON MOLLIAMO… e NON MOLLEREMO… siatene assolutamente certi!”

© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it