Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ACCOLTELLATO ALLA GOLA | Giuliano: “Salvato da uno sconosciuto, a lui dico grazie". IL POST

07 / 08 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Giuliano Laudicino decide di rompere il silenzio e scrive su Facebook un lungo post per raccontare quanto gli è accaduto a Tenerife: “Sono in piedi, ora come sempre”. Lui, 27enne di Santa Maria Capua Vetere, finito in ospedale dopo essere stato accoltellato da un gruppo di ragazzi.

Sono stato accoltellato più volte al volto, dietro la testa, dietro l'orecchio, dietro al braccio. Potevo cadere da un momento all'altro ma la mia dignità e la mia forza di volontà mi hanno tenuto in piedi - ha scritto su Facebook-. Mi ha salvato uno dei tanti sconosciuti presenti sul posto, Gonzalo Martinez Vieites: il ringraziamento più sentito va a lui, che non mi ha lasciato andare come la mia ostinazione mi spingeva a fare. Tu mi hai salvato la vita. perché io mai mi sarei arreso, sarei stato in piedi fino a quando non avrei trovato quei vigliacchi in qualche taxi o nascosti da qualche parte. Quegli infami erano scappati, ma solo per poco perché sono stati identificati dai testimoni che hanno assistito all’accaduto all'esterno del locale. A loro, il ringraziamento è meno sentito perché avrei preferito trovarli io. Magari è stato meglio così , ad ognuno il suo”. 

 

Giovanni Laudicino accoltellato tenerife
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.