Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il piccolo Giuliano ricoverato d' urgenza in terapia intensiva

13 / 05 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Giuliano è da poco in terapia intensiva. Le sue condizioni sono stabili, i medici hanno necessità di gestirlo meglio. L'ingresso per le visite in terapia intensiva è consentito ad una persona per volta dalle 14.30 alle 16.30, la domenica fino alle 17". A scriverlo è il sindaco di Marcianise Antonello Velardi, che da tempo segue la su storia, che nel primo pomeriggio di ieri con un lungo post descrisse le condizioni del piccolo:

"Giuliano Margherita, il nostro Giuliano, il figlio di tutta Marcianise, è ricoverato dalla notte scorsa nell'ospedale Santobono a Napoli. È stato trasferito d'urgenza, in ambulanza, poco prima delle tre, a causa di una grave crisi respiratoria. Il trasferimento è stato richiesto dal personale di turno nella struttura specializzata dove è ospitato, cioè la sua casa.

Non vi avevo informato finora per evitare di darvi notizie parziali e perciò imprecise. Il quadro della situazione è ora più chiaro. Giuliano ha avuto una crisi respiratoria causata dai suoi problemi strutturali per effetto dei quali è stato già sottoposto nei mesi scorsi ad un intervento alla trachea. La crisi è stata gestita ed è tuttora gestita nel reparto di pneumologia del Santobono; i medici hanno ritenuto non indispensabile il trasferimento in rianimazione, i parametri vitali non lo richiedevano.

Da stamattina stiamo monitorando come Comune la situazione, in stretto contatto con il Santobono. Ringrazio in particolare l'assessore Cinzia Laurenza che sta dialogando con i medici. Un forte grazie anche al personale sanitario della struttura specializzata, premuroso e puntuale, e a quello del Santobono, molto professionale.

Stiamo verificando l'evolversi della situazione per poter anche organizzare un servizio di assistenza in ospedale. Giuliano è al momento solo, in un lettino del reparto; tutti gli altri bambini sono accuditi dai genitori.

Mi farebbe piacere che già domani qualcuno di buona volontà potesse andare a fargli compagnia: Giuliano ha bisogno di sentire il nostro calore. I medici continuano a ripeterci che sta molto meglio quando avverte il calore umano. Spero che la mancanza di impegni domenicali possa aiutarvi e consentirvi di fare un salto in ospedale.

Quanto alle condizioni, continuiamo ad essere fiduciosi pur consci della gravità del quadro clinico complessivo; siamo preoccupati per queste crisi sempre più frequenti. In ogni caso, vorremmo, fortissimamente vorremmo, che il bambino non soffrisse così. Il suo strazio è la nostra pena".

+++ AGGIORNAMENTO +++
Giuliano è da poco in terapia intensiva. Le sue condizioni sono stabili, i medici hanno necessità di gestirlo meglio. L'ingresso per le visite in terapia intensiva è consentito ad una persona per volta dalle 14.30 alle 16.30, la domenica fino alle 17.

Giuliano Margherita
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.